19
Set

Il procurato allarme: cos’è e cosa si rischia

L’articolo 658 del codice penale cita testualmente che è punito con l’arresto fino a 6 mesi e con l’ammenda da € 10 a € 516 “chiunque, annunziando disastri, infortuni o pericoli inesistenti, suscita allarme presso l’Autorità, o presso enti o persone che esercitano un pubblico servizio” . La contravvenzione citata, quindi, persegue ogniqualvolta l’autore in situazioni molto caotiche (si pensi

Leggi di più

22
Lug

Focus sul codice rosso: cosa cambia per le donne vittime di violenza

Il codice rosso è legge. Il Senato della Repubblica approva con 197 sì e 47 astenuti la legge che prevede sostanziali novità contro la violenza sulle donne, inasprisce le pene di alcuni reati e ne introduce di nuovi. Andiamo a vedere di cosa si tratta: Innanzitutto le novità dal punto di vista procedurale: indagini più celeri e comunicazione notizia di

Leggi di più

6
Giu

Blocco stradale e reato. Quando i due elementi uniti possono portare a delle conseguenze svantaggiose

Essere fermati da una pattuglia dei Carabinieri, Polizia, Polizia Municipale, ecc. è una routine per le forze di polizia, meno per chi viene fermato proprio in quel determinato momento. Il blocco stradale però non deve essere associato obbligatoriamente a qualche tipo di reato commesso. Infatti, l’attività compiuta da parte degli Agenti di Sicurezza è quello di monitorare il flusso dei

Leggi di più

28
Gen

Il parcheggio davanti un cancello senza passo carrabile è comunque una forma di violenza privata

Quante volte è capitato di dover uscire con il proprio mezzo di locomozione dal proprio garage/cancello/saracinesca e ci si trova impossibilitati poiché si trova piazzata davanti proprio la vostra via d’uscita un’altra macchina che ostruisce il passaggio? Miliardi di volte, no? Ebbene, il “simpatico automobilista”, che decide autonomamente di lasciare lì il proprio autoveicolo e di andarsene a zonzo senza

Leggi di più