Quante volte è capitato di dover uscire con il proprio mezzo di locomozione dal proprio garage/cancello/saracinesca e ci si trova impossibilitati poiché si trova piazzata davanti proprio la vostra via d’uscita un’altra macchina che ostruisce il passaggio? Miliardi di volte, no?

Ebbene, il “simpatico automobilista”, che decide autonomamente di lasciare lì il proprio autoveicolo e di andarsene a zonzo senza lasciare alcun recapito e causando a voi notevoli malumori, potrà essere passibile di una querela per violenza privata.

L’art. 610 del codice penale sanziona al comma 1 ” chiunque, con violenza o minaccia, costringe altri a fare, tollerare od omettere qualche cosa è punito con la reclusione fino a quattro anni.

Ebbene, impedire di uscire dal proprio garage è, secondo dottrina e giurisprudenza, un’azione violenta e costrittiva in quanto il soggetto passivo sarà tenuto a tollerare un qualcosa che non può modificare in alcun modo.

Ed inoltre, chi pensa che la scappatoia possa essere l’assenza di un passo carrabile davanti la via d’uscita si sbaglia notevolmente.

Ed invero, in tale fattispecie, è pur vero che il soggetto non sarà passibile di una multa da parte dei vigili urbani proprio perché il codice della strada nulla dice al riguardo, ma, allo stesso tempo, rischia (molto di più) con una possibile denuncia/querela per violenza privata.

Peraltro, la stessa Suprema Corte di Cassazione, anche a Sezioni Unite, è concorde nel ritenere che ” integra il reato di violenza privata, di cui all’art. 610 c.p., la condotta di colui che, avendo parcheggiato l’auto in maniera da ostruire l’ingresso al garage condominiale, si rifiuti di rimuoverla nonostante la richiesta della persona offesa” (Cass. Pen., Sez. Un., sent. n° 603/2011 e 21776/2006).

Ed invero, la questione è stata ampiamente spiegata dalla Corte ribadendo il principio secondo il quale il requisito della “violenza” si identifica con qualsiasi mezzo idoneo a privare coattivamente l’offeso della libertà di determinazione e azione”.

Pertanto, è consigliabile a questi automobilisti che decidono di lasciare lì il veicolo senza alcuna indicazione di apporre quantomeno un foglio con un numero di telefono per poter “accorrere” molto velocemente nel caso di necessario ed immediato spostamento del proprio mezzo onde evitare conseguenze ben più gravi da discutere dinanzi ad un giudice penale.

34 Commenti

  1. Mariana-Reply
    16 Luglio 2019 at 13:22

    Salve chiedo cortesemente un parare riguardo la mia situazione un po’ insolita ma purtroppo non sappiamo come risolvere. Abbiamo comprato casa da 3 anni e fin’ora non ho potuto usufruire del mio garage, xche davanti a questo c’è un piccolo pezzo di prato di una signora (che non è adiacente con la sua abitazione e non lo usa personalmente perché non ha l’auto). Li Abbiamo chiesto se è disposta a venderci questo pezzo, e ci ha risposto di no. Fatto sta che davanti al mio garage parcheggia chiunque non trovi parcheggio, per andare al bar a fare spesa oppure a fare un giro, impedendomi ingresso o l’uscita. In Comune purtroppo mi hanno detto che non possono fare niente, neanche chiamare il vigile xche essendo il prato privato loro non possono fare niente. Come mi devo comportare? Grazie.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      16 Luglio 2019 at 17:20

      Gentile Signora, teoricamente ci sarebbero le basi per una denuncia, ma meglio approfondire la questione in studio con una consulenza apposita, mi contatti al numero indicato nel sito. Grazie

      • Raffaela Laezza-Reply
        24 Maggio 2020 at 20:16

        Scusa voglio una risposta se posso parcheggiare la macchina

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          25 Maggio 2020 at 16:50

          salve, mi esponga il fatto e capisco come la posso aiutare

  2. Maria-Reply
    20 Settembre 2019 at 13:31

    Gent. Avv. Leone,
    Vorrei un suo parere.
    Ho un giardino dove parcheggio la macchina e questo è connesso ad un marciapiede.
    Se non smusso il marciapiede e non ho il passo carrabile posso continuare ad usare il mio giardino come garage?
    Dunque è possibile usare un garage/giardino per parcheggiare la macchina anche se non ho un passo carrabile?
    Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      20 Settembre 2019 at 18:37

      Salve, vorrei capire se il giardino innanzitutto è di sua proprietà e se lo stesso sia recintato e ci sia un cancello per entrare.

  3. Miriam-Reply
    23 Ottobre 2019 at 20:36

    Buonasera chiedo un parere Io abito in un condominio ogni famiglia a un proprio cancello con il proprio civico … da una settimana e più una macchina si è parcheggiata davanti al cancello di casa mia impedendomi di uscire a piedi ho comunque con il passeggino avendo una bimba mi crea molti disagi …. premetto che io non ho il passo carrabile perché non ho la macchina… ho chiamato i vigili e mi hanno detto che la multa me la facevano a me che non ho il passo carrabile… io sono rimasta scioccata.. e non è la prima volta che succede.. vorrei sapere come potrei risolvere questa situazione …

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      24 Ottobre 2019 at 9:56

      Salve, per poter impedire ai veicoli di non parcheggiare è necessario avere il passo carrabile. Nel suo caso, il lungo protrarsi di macchine parcheggiate dinanzi al suo cancello dà diritto ad una denuncia per violenza privata. Per maggiori informazioni non esiti a contattarmi

      • Adele-Reply
        18 Febbraio 2020 at 16:12

        Buongiorno Avvocato Leone,
        la questione interessa anche me. Una sera, poco tempo fa, ho lasciato l’auto di fronte a un edificio, davanti al portone, perché non c’era altro posto libero. Premetto: si trattava di un portone assolutamente NON carrabile: era il portone di ingresso di un palazzo. Di fronte al portone c’era un marciapiedino e quello ovviamente era libero. Quando sono tornata un signore con gli occhi iniettati di sangue mi ha letteralmente aggredita perché la mia auto lì secondo lui disturbava l’accesso all’edificio. Tra l’altro si è messo con la macchina dietro la mia e non mi lasciava uscire, per dispetto. Io gli ho detto che non c’era alcun passo carrabile, nessun divieto, nessun cartello. Davvero il mio parcheggio poteva essere illegale? La mia auto, di fronte al portone, era in linea con tutte le altre, col muso verso il marciapiede. Grazie, cordiali saluti.

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          19 Febbraio 2020 at 16:48

          Salve, come ho già risposto ad altri commenti, il parcheggio davanti un cancello senza passo carrabile è possibile, ma il buon senso dispone che se non permette l’uscita di veicoli è opportuno non lasciare molto tempo il veicolo lì davanti in quanto non permette il passaggio di veicoli e quindi sarebbe passibile di violenza privata.

          • Adele-
            19 Febbraio 2020 at 19:12

            Forse non mi sono spiegata correttamente. Dal portone di quell’edificio non può uscire nessun veicolo. È il portone della scala, transitabile solo a piedi. E a piedi si passava. Questa era la differenza del mio commento rispetto agli altri. Cordialità.

          • Avv. Gabriele Leone-
            2 Marzo 2020 at 12:17

            Salve, e allora non ha nulla di che temere. Buona giornata

  4. Mycol Ricci-Reply
    6 Dicembre 2019 at 17:34

    Buonasera Avvocato,
    Le chiedo un delucidazione in merito:
    Vivo in affitto in un appartamento con cortile privato dotato di cancello a due battenti(con regolare passo carrabile autorizzato/registrato), se per qualsiasi motivo uno dei due battenti non è funzionante (o funzionante solo in parte) e sono “costretto” ad usare solo mezzo cancello… Tali leggi /normative sono applicabili in egual misura se qualcuno parcheggiando ostruisce anche solo una parte del cancello “utilizzabile”(impedendomi di fatto di entrare o uscire o, ancora peggio costringendomi a fare manovre tali da rischiare di danneggiare uno dei due veicoli o il cancello)?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      9 Dicembre 2019 at 17:27

      Salve, essendoci il passo carrabile nessun autoveicolo può sostare dinanzi al cancello (sia se funzionante che non). Oltre ad una multa il trasgressore è passibile di denuncia.

  5. Massimo Cosenza-Reply
    1 Febbraio 2020 at 8:03

    Buongiorno Avv. Leone, le vorrei porre il seguente quesito:
    Nel nostro condominio abbiamo un cancello, senza passo carrabile, che consente l’accesso alle auto dei 10 condomini all’ampio cortile interno, Abbiamo anche, a 5 mt di distanza, un regolare cancello pedonale, con numero civico. Nel caso in cui un’auto si parcheggi davanti al cancello “carrabile”, ostruendone completamente l’accesso, si configurerebbe egualmente la violenza privata da lei citata con art. 610 c.p., visto che si può regolarmente e legalmente usufruire del cancello pedonale? Inoltre, che senso ha legittimare con il passo carrabile, se comunque si può ” far più male” a chi parcheggia davanti al cancello? Serve solo a potersi garantire nell’immediato l’uscire con la propria autovettura?
    La ringrazio anticipatamente

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      3 Febbraio 2020 at 10:44

      Salve, avere il “passo carrabile” garantisce all’utente di poter fare intervenire immediatamente un mezzo dei vigili urbani per consentire il passaggio dei veicoli. Senza di esso, infatti, l’unica tutela è quella della denuncia all’autorità competente in quanto senza passo carrabile non è possibile chiedere l’intervento della polizia municipale. Per maggiori informazioni non esiti a contattarmi

  6. Claudia-Reply
    8 Febbraio 2020 at 7:08

    Buongiorno da ieri sera alle 18 c’è una macchina davanti al nostro cancello, aspettavo stamattina andare via almeno, non abbiamo il passo carrabile, però non riusciamo ad entrare o uscire da casa con le macchine. Per lo più oggi dobbiamo fare un piccolo trasloco quindi il camion non può ingresare a la casa. Cosa posso fare? Grazie mille .

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      10 Febbraio 2020 at 17:36

      Se non riesce a rintracciare il proprietario del veicolo Le consiglio di presentare una denuncia-querela per violenza privata allegando anche le fotografie del veicolo. Per maggiori informazioni non esiti a contattarmi

  7. Cristian-Reply
    10 Febbraio 2020 at 13:23

    Salve,
    abito in una casa indipendente con due entrate per poter parcheggiare due auto privatamente all’interno della casa. Dopo che è stata fatta la strada comunale le altezze sono risultate diverse rispetto alla casa e una delle due entrate risulta molto più alta del marciapiede e di conseguenza non è possibile far entrare una autovettura. In entrambi i cancelli non vi è passo carrabile. Sapendo che non c’è la possibilità (per ora) di non poter far entrare una macchina visto il dislivello un vicino si ostina a parcheggiare ripetutamente la sua autovettura di fronte al cancello (ostruendo delle volte anche l’uscita di uno scooter che grazie a una tavola di legno mobile riesco a far entrare). Ovviamente non si potrebbe parcheggiare perchè le strisce orizzontali della strada sono state fatte per il carrabile ma il passo carrabile non c’è. In questo caso come ci si dovrebbe comportare, visto che non c’è intenzione di pagare il carrabile al comune visto che per un errore delle altezze non mi è nemmeno possibile far entrare una macchina?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      10 Febbraio 2020 at 17:38

      Come consiglio in questo articolo, dal punto di vista penale è possibile presentare una querela per violenza privata nel caso in cui il soggetto persista nel suo comportamento ostruttivo. In altre parole, se a richiesta non sposta il veicolo sarebbe passibile di una denuncia. Per maggiori informazioni non esiti a contattarmi

  8. Eugenio-Reply
    14 Febbraio 2020 at 10:30

    Salve,

    nel mio caso ho parcheggiato una volta di fronte ad un cancello per persone senza passo carrabile, questo cancello ne ha un’altro di fianco per le auto quindi non ho ostruito la loro uscita. Ebbene il proprietario mi ha minacciato che la prossima volta chiama il carro attrezzi. Non penso lo possa fare no?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      14 Febbraio 2020 at 17:03

      Salve, è corretto. Se non c’è passo carrabile non è possibile avvalersi dei vigili urbani

  9. Davide-Reply
    27 Febbraio 2020 at 15:46

    Salve Avv. Leone, ho un’abitazione a piano terra indipendente con solamente una porta d’ingresso ed una piccola finestra per prendere luce ed aria, parcheggiano auto davanti a porta e finestra mi tolgono luce ed aria inoltre respirando i loro gas di scarico. C’è un marciapiede quasi a raso più di 1 metro, ma parcheggiando di fronte aprendo le portiere me li trovo davanti alla porta o finestra…per legge posso avere almeno lo spazio dell’ingresso libero? (Avendo letto che bisogna lasciare una via di fuga sicura) La porta è larga appena 90cm. Questo non mi fa sentire libero di azione e determinazione,costringendomi a trovare un varco per entrare ed uscire. Attendo Vostre risposte in merito ringraziandola anticipatamente. Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      2 Marzo 2020 at 12:20

      Salve, dal punto di vista penale purtroppo nulla è possibile fare in quanto l’area di delimitazione davanti la Sua casa è comunque suolo pubblico e quindi non è possibile procedere a denuncia-querela.

  10. 26 Aprile 2020 at 12:42

    Salve Avocato, ho passo carrabile ma comunque mi parceggiano ugualmente davanti porta, devo sempre chiamare loro per spostare le machine quando devo uscire, un consiglio da voi se vado a via penale o chiamare sempre i vigili, grazie mille

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      27 Aprile 2020 at 12:37

      Salve, se c’è il passo carrabile risolve subito chiamando i vigili.

  11. Pasquale-Reply
    6 Maggio 2020 at 21:31

    Avv. Buonasera,
    da qualche periodo i condomini di un condominio posto di fronte alla mia casa, pur avendo un ampio parcheggio interno (che usano per posteggiare qualche macchina lasciandolo in gran parte libero), per dissidi loro, hanno preso l’abitudine di posteggiare la maggior parte delle loro auto e le auto di parenti, amici, ecc. in strada, tutte da un lato della carreggiata. Premetto che si tratta di una strada comunale a doppio senso di circolazione, priva di qualsiasi segnaletica, larga in totale 4.0 mt/4,20 mt max. A parte i problemi alla viabilità, spesso parcheggiano – non davanti ma di fronte – al mio cancello creandomi notevoli disagi per poter accedere alla mia proprietà. Capirà bene che in una stradina di 4 mt quando si parcheggia un SUV di grosse dimensioni di fronte ad un cancello non rimane molto spazio per avere margini di manovra accettabili tanto che ho urtato/strofinato diverse volte la mia vettura. Più volte sono stati avvisati, ma spesso e volentieri fanno orecchie da mercante, la Polizia Municipale non interviene perché sulla strada non c’è segnaletica, ho scritto un cartello dove chiedo, gentilmente, di lasciare almeno lo spazio di fronte al mio cancello libero ma spesso mi si dice: “Mi spiace, non avevo visto il cartello”. Ho richiesto l’autorizzazione per un passo carrabile ma anche se sembra tutto ok sto ancora aspettando da Ottobre 2019 !!!!! Il fatto di non sapere mai se ho l’accesso a casa mia libero oppure ostacolato da qualche macchina, il fatto di dover suonare ai loro citofoni per farmi spostare la macchina per poter accedere a casa, mi sta creando notevoli problemi, anche di natura psicologica e di ansia perenne. Cosa posso fare? Come posso tutelarmi? C’è un modo legale per risolvere questa situazione? La ringrazio per la risposta. Saluti.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      7 Maggio 2020 at 10:07

      Salve, Le ho risposto in mail

  12. Rosy-Reply
    8 Maggio 2020 at 18:14

    Sono un affittuario, mi parcheggiano davanti al portone, mi impediscono di uscire, la padrona di casa a detto, e inutile pagare per il passo carrabile, intanto parcheggiano lo stesso, credete, ho fatto di tutto insulti e parolacce mi sono presa, il portone è vicino una rotonda, in mezza curva, inizio di un corso, vicino una banca e in prossimità delle strisce, niente da fare parcheggiano sopra le strisce e davanti al portone, come posso tutelarmi? Anche avessi il cartello passo carrabile, parcheggiano lo stesso, abito da 6 mesi ho avuto molte spese non posso cambiare di nuovo casa, per gli idioti che parcheggiano, datemi un consiglio

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      8 Maggio 2020 at 19:00

      Salve, mi contatti per approfondimenti in merito. E’ consigliabile procedere con una denuncia-querela.

  13. Lucia Pierri-Reply
    13 Maggio 2020 at 14:55

    Salve, sono in affitto in un appartamento con cortile dove parcheggio l’auto senza passo carrabile. Premetto che la strada è divieto di sosta in entrambi i lati, essendo una via stretta dove transitano anche gli autobus. Il vicino ha anch’esso un cancello senza passo carrabile e permette a chiunque (a suo dire) di parcheggiargli davanti perché i vigili, da lui consultati, gli hanno detto che non possono fare nulla. Il problema è che quando parcheggiano occupano anche un pezzo del mio cancello, costringendomi a mettere l’auto in mezzo alla strada per poter scendere dall’auto e chiudere il cancello. A parte che non credo non sappia chi è che gli parcheggia davanti, mi domando se sia lecita la risposta dei vigili, non tanto per il passo carrabile che non c’è, quanto per il parcheggio in divieto di sosta… e cosa posso fare io per evitare che continuino a parcheggiare occupando una parte del mio cancello, togliendomi anche la visibilità.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      14 Maggio 2020 at 10:42

      Salve, può presentare una denuncia per violenza privata. Mi contatti telefonicamente per maggiori informazioni

  14. Davide-Reply
    14 Maggio 2020 at 9:32

    Salve vorrei avere un parere sulla seguente situazione. Strada pubblica comunale a senso unico, senza marciapiedi, su cui le auto parcheggiano parallelamente al lato sinistro della carreggiata, lasciando una carreggiata libera al transito maggiore di 3 metri. Uno dei palazzi confina con la carreggiata mediante una rientranza a raso anchessa asfaltata (senza soluzione di continuo con il manto stradale) rientranza dalla forma trapezoidale, circa 7 metri il lato lungo che confina con la carreggiata, e 3 metri il lato corto del trapezio su cui si trova il cancello del vialetto pedonale, che dista circa 3 metri dal confine della carreggiata. Tale cancello è solo pedonale (vi è il vialetto con tanto di scale a vista) e nella zona antistante non vi è segnaletica di sorta che indichi un ipotetico passo carrabile o un parcheggio riservato per disabili.
    I proprietari del palazzo comunque si lamentano e minacciano rimozioni forzate alle auto che sostano difronte a tale slargo, non perché sia impedito il transito pedonale, ma perché vorrebbero il diritto esclusivo di poter parcheggiare una loro auto “a spina” con il davanti dell’auto all’interno del spiazzo antistante il loro stesso portone e con il posteriore del mezzo in parte sulla carreggiata.
    Quando parcheggio la mia auto davanti al loro cancello, rimanendo solo sul suolo pubblico (mai all’interno del loro slargo che è parte della loro proprietà) rimane libero al transito pedonale uno spazio di circa 3 metri, di ben superiore al singolo metro previsto dalla normativa, e in ogni caso l’auto dista dal cancello circa 3 metri. Quindi la domanda è la seguente: è possibile parcheggiare di fronte a un cancello pedonale, mantenendosi una distanza dal cancello di 3 metri, e lasciando libero al transito pedonale uno spazio di ben 3 metri?
    I proprietari hanno motivo di pretendere di poter parcheggiare in modo esclusivo davanti al loro edificio così da poter in grado di addentrare l’auto dentro al loro slargo? Se mettono il muso dell’auto dentro al loro slargo, bloccando l’accesso al loro stesso cancello, non è contro il codice della strada che impone di lasciare 1 metro di distanza da ogni portone/cancello pedonale, e questo anche se di loro proprietà? Anche quando dovessero richiedere e pagare un passo carrabile, ciò non comporterebbe che anche a loro verrebbe vietato il parcheggio in tale posto?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      14 Maggio 2020 at 10:45

      Salve, dal punto di vista penale non rischia niente in quanto non blocca alcun accesso al palazzo che peraltro mi pare di capire sia solo pedonale.

Scrivi un commento