Il furto di energia elettrica è uno dei reati più comuni in Italia e, prevalentemente, nel sud della nostra penisola.

Non esiste un apposito articolo che inquadra la fattispecie in questione, ma trova applicazione tramite l’art. 624 c.p. (furto generico).

La configurazione del reato si realizza ogniqualvolta vi sia un effettivo spossessamento del bene materiale dal legittimo proprietario ed un conseguente arricchimento di colui che ne ha beneficiato.

Nel caso di specie, è l’energia elettrica che viene prelevata ingiustamente.

Il codice penale sancisce la condotta del furto di “chiunque s’impossessa della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne profitto per sé o per altri, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 154 a euro 516.
Agli effetti della legge penale, si considera cosa mobile anche l’energia elettrica e ogni altra energia che abbia un valore economico.

Il reato, normalmente, è punibile a querela della persona offesa, ovvero, ai fini della procedibilità, è necessario che, la persona fisica o giuridica (Enel) intenzionata a perseguire il reo, presenti l’atto di querela presso l’autorità giudiziaria (Polizia, Carabinieri, Procura).

Ormai, però, nella prassi giudiziaria avviene che automaticamente l’autorità procedente contesti direttamente il furto aggravato, ex artt. 624 e 625 c.p. (procedibile d’ufficio e senza bisogno di querela).  In tal caso, il procedimento penale si avvia contestando il furto di energia elettrica con violenza sulle cose, art. 625 n.2, o su un bene esposto alla pubblica fede, art. 625 n. 7 (ovvero qualora il contatore si trovi sulla pubblica via).

Ad ogni modo, il procedimento prende piede allorquando, a seguito di una segnalazione su un contatore “possibilmente” manomesso, i tecnici dell’Enel insieme agli agenti di Polizia Giudiziaria si recano in loco e verificano l’esistenza o meno di un allaccio abusivo o una manomissione.

Effettuano, quindi, una verifica tramite uno strumento elettronico che va ad individuare una possibile variazione in ribasso della misurazione dell’energia elettrica e, qualora vi sia, state certi che avrete bisogno di contattare un avvocato penalista.

Al momento della verifica, possono ulteriormente rilevare: la rottura dei tenoni (l’incastro naturale del contatore); una manomissione interna consistente in una alterazione dei cavi interni al misuratore o un intervento sul software dell’apparecchio; infine, più comunemente, l’applicazione di un allaccio abusivo o di un magnete.

La presenza di una o più di queste circostanze, oltre ad essere evidenziati nel verbale firmato dai tecnici dell’Enel, saranno determinanti per voi per cominciare ad elaborare insieme al vostro legale una strategia difensiva per il processo.

Cosa fare quindi se si viene perseguiti penalmente? Bisognerà dimostrare l’assoluta estraneità ai fatti.

L’utente che ha subito la verifica potrebbe essere totalmente ignaro della manomissione subita per l’apposizione del magnete, per l’intervento sul software dell’apparecchio o sui cavi dello stesso.

In tal caso bisognerà dimostrare che lo stesso nulla a che vedere con detta operazione poiché avvenuta per mano di terzi.

Il caso di specie è comune quando il contatore sia esposto sulla pubblica via e non all’interno del condominio o non sia accolto in un vano contatore e chiuso da possibili azioni esterne.

Detto fatto è già sintomatico per la mancanza di controllo da parte dell’utilizzatore.

Un’altra via molto spesso intrapresa dagli avvocati è la dimostrazione dello stato di necessità, ossia quando colui che ha commesso il fatto è stato costretto “dalla necessità di salvare sé od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona, pericolo da lui non volontariamente causato, né altrimenti evitabile, sempre che il fatto sia proporzionato al pericolo”, art. 54 c.p.

Ciò avviene quando l’utente o chi per lui versi in gravi condizioni di salute, che sia fruitore di apparecchiature collegate alla rete elettrica, che si trovi nelle condizioni economiche ampiamente disagiate e che non possa far fronte al pagamento dell’energia elettrica.

Pertanto, in questo caso, l’esimente dello stato di necessità lo potrà salvare solo nel caso in cui riesca a dimostrare che l’operazione illecita effettuata fosse l’unica soluzione possibile e contemplabile.

Altra ipotesi è il caso in cui l’utente stia subendo un allaccio abusivo da parte terzi, ovvero quando qualcuno si colleghi al cavo di chi regolarmente riceve energia elettrica.

Orbene, la vittima potrà accorgersi dell’anomalia attraverso alcuni indici rivelatori, quali l’aumento dell’importo delle bollette o l’interruzione di erogazione dovuta dalla maggiore richiesta di potenza (si suole dire in questi casi che il contatore “scatta”).

Il consiglio in questi casi è denunciare immediatamente l’accaduto prima che possa accorgersene l’ente erogatore per evitare guai più seri, ovvero un procedimento penale ed una richiesta di risarcimento dei danni (molto costosa) per qualcosa che non avete fatto.

227 Commenti

  1. Mario-Reply
    6 Aprile 2018 at 0:11

    Mi hanno denunciato perché hanno trovato il contatore manomesso dopo che ho fatto il contratto e mi hanno accollato il fatto,ma io non c’entro niente come posso difendermi

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      10 Aprile 2018 at 11:28

      Contatti i numeri indicati nel sito per avere una consulenza gratuita o un appuntamento presso lo studio

      • Maurizio-Reply
        15 Gennaio 2020 at 23:53

        Avvocato buonasera in un appartamento di un mia cliente hanno trovato il contatore manomesso lei ha fatto il contratto il 13 e rientrata a casa il 15 e si e resa conto che l’interruttore del contatore non si alzava abbiamo chiamato l’Enel pke lei Inizialmente pensava ad un guasto elettrico internamente all’abitazione, hanno staccato il vecchio conducendo che quello era stato manomesso lo hanno messo in una busta sigillata con la copia del verbale internamente ora lei mi chiedeva se a lei potevano fare qualcosa o la colpa ricadeva a colui teneva il contatore in precedente? Che poi chi teneva intestato il vecchio contatore ha avuto il distacco 8 anni fa mi può dare delle spiegazione grazie

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          16 Gennaio 2020 at 16:36

          L’Enel effettuerà un ricalcolo dei consumi andando a riscontrare il momento della manomissione che, visto che l’inquilina è appena entrata nell’appartamento non potrà sicuramente essere ritenuta responsabile di quando accaduto. Per ogni evenienza non esiti a contattarmi al numero indicato nel sito.

          • Concetto-
            4 Giugno 2020 at 20:36

            Salve avvocato le chiedo una cortesia se mi potrebbe rispondere
            L’ansia ormai è alle stelle più di 10 anni fa mi hanno messo il contatore su una nuova abitazione nuova dopo poco tempo mi sono ingenuamente fatto convincere a fare una piccola modifica al contatore.
            Ma l indomani stesso mia moglie lo ha fatto togliere
            Ora che cambieranno il contatore se se ne accorgono a cosa vado in contro?
            Pur nn avendo mai usufruito

          • Avv. Gabriele Leone-
            5 Giugno 2020 at 17:06

            Salve, capiranno sicuramente che c’è stato un intervento, ma se è stato ripristinato lo riscontreranno in sede di verifica. In tale fattispecie se il contatore non registra dei consumi minori non le possono addebitare nulla

      • ALESSANDRO-Reply
        24 Gennaio 2020 at 21:28

        Salve avvocato le spiego in breve oggi giorno 24 mi hanno cambiato il contatore tenga presente che io vivo a casteldaccia con regolare contratto dal 2014 oggi mi hanno riscontrato una verifica per manomissione io sono preocupato io e mia moglie non so nulla di tutto questo cosa fare grazie

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          27 Gennaio 2020 at 10:24

          Sig. Alessandro Trapani, Le conviene contattarmi per una consulenza gratuita in merito e, considerando che vive vicino Palermo, anche organizzare un appuntamento in studio.

    • Filippo-Reply
      15 Maggio 2020 at 16:48

      Caro avvocato mi contestano un allacciò abusivo alla rete elettrica,nel momento dello scavo per guasto trovano questo allaccio ma non collegato a nessun impianto in questi casi come fanno a provare il furto

      • Avv. Gabriele Leone-Reply
        15 Maggio 2020 at 16:59

        Salve, sarebbe meglio avere qualche maggiore informazione, non esiti a contattarmi telefonicamente per saperne di più

  2. Francesco-Reply
    25 Aprile 2018 at 11:49

    Dopo circa 4 anni mi hanno inviato una fattura di circa 1000€ per manomissione e ricalcolo dell’ energia elettrica. Non ho ricevuto nessuna denuncia al momento, come mi devo comportare?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      29 Aprile 2018 at 18:07

      Deve effettuare una verifica in Procura per capire se risulta indagato.
      Per qualunque altra informazione si prega di chiamare al numero indicato sul sito.

    • Giorgio-Reply
      1 Agosto 2020 at 23:40

      Ciao Francesco ma ti e’ arrivata poi la denuncia. Mi ritrovo in una situazione uguale alla tua pur non avendo fatto nulla di nulla e vorrei capire se si fermeranno alla maxi bolletta.

      • Avv. Gabriele Leone-Reply
        3 Agosto 2020 at 9:29

        Salve, di regola no. Mi contatti per capire come risolvere la situazione e pianificare una strategia difensiva

  3. Giovanni-Reply
    17 Maggio 2018 at 23:00

    Sono affetto da sclerosi multipla e non potendo pagare la bolletta Enel ho manomesso il contatore perché me l’avevano staccato lo fatto per i medicinali che assumono che devono stare in frigo. Ho paura di un controllo Enel, che posso fare? Grazie.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      7 Giugno 2018 at 10:28

      In detto caso, qualora lei abbia una malattia grave e non sia nelle condizioni economiche per potersi permettere il pagamento della luce, eventualmente, ai fini di un giudizio penale, può fare leva sullo stato di necessità.

  4. Anna-Reply
    24 Maggio 2018 at 15:20

    Se nella verifica del contatore da parte dell’enel Viene riscontrata una manomissione dei fili all’interno del contatore e che il contatore segna regolare cosa succede?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      7 Giugno 2018 at 10:29

      Fondamentalmente in detto caso non vi sarebbe reato in quanto non vi è un prelievo irregolare di fornitura.

  5. 29 Maggio 2018 at 13:32

    Salve buongiorno ….io sto in affitto dal 2015 ….contratto regolare …le utenze acqua i gas sono al nome mio …i pagamenti sono regolare ……la utenza della luce non ho potuto fare la voltura perché il contatore risulta al nome del vecchio inquilino …..che addirittura il contatore risulta chiuso ….ma io luce in casa cello.Il proprietario del appartamento vorrebbe che io la facessi entrare con un elettricista una sua conoscenza per modificare il contatore ……..allora la mia domanda è questa:che devo fare denunciare ho farlo entrare in casa con elettricista (amico suo ).??????Grazie buona giornata

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      7 Giugno 2018 at 10:31

      Si, penso che in questo caso occorra fare denuncia.

  6. Giacoma-Reply
    6 Giugno 2018 at 9:09

    Salve ho acquistato da 2 mesi casa. Oggi si sono accorti che il contatore della luce era manomesso.
    Ma io ho appena acquistato penso che il vecchio proprietario dovrebbe avere conseguenze giusto? Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      7 Giugno 2018 at 10:30

      Certamente, qualora il contatore sia intestato al vecchio proprietario non dovrebbe avere conseguenze di natura penale

      • Giacoma Lo Coco-Reply
        5 Settembre 2018 at 15:05

        Le avevo scritto in merito al contatore manomesso dopo avendo acquistato casa da 2 mesi…lei mi ha detto che se il contatore se è a nome del vecchio proprietario non avevo problemi…ma io ho già fatto il cambio contratto a nome mio… e mi devo recare da loro perché i tecnici devono visionarlo davanti a me. Loro non si accorgono casomai che la manomissione è più o meno vecchia? Cioè di quando la casa non era mia? Grazie

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          5 Settembre 2018 at 17:15

          Si prega di contattare lo studio per una consulenza legale gratuita.

      • Katia-Reply
        3 Aprile 2019 at 18:26

        Buonasera
        io mi trovo nella stessa circostanza e come possiamo dimostrare questo? Che la manomissione è stata fatta prima dell’acquisto?

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          4 Aprile 2019 at 18:09

          Le consiglio di contattare il numero indicato in pagina per una consulenza gratuita in merito

  7. Vittorio-Reply
    27 Giugno 2018 at 21:08

    Sono stato invitato a partecipare alla verifica del vecchio contatore della luce da parte di e-distribuzione presso il loro laboratorio a Palermo sostituito circa due mesi fa senza la mia presenza. Le chiedo come mi devo comportare. a la verifica sarà fatto anche senza la mia presenza.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      5 Luglio 2018 at 9:53

      Le consiglio ugualmente di partecipare alla verifica per constatare se il suo contatore abbia delle anomalie al fine di capire come debba comportarsi successivamente.

    • Michele-Reply
      19 Marzo 2019 at 11:32

      Ciao Vittorio mi trovo nella tua stessa situazione, a fine marzo devo presentarmi per l’analisi tecnica del contatore. A te Come e’ finita?

    • Michele81-Reply
      19 Marzo 2019 at 11:37

      Ciao Vittorio mi trovo nella tua stessa situazione, a fine marzo devo presentarmi per l’analisi tecnica del contatore. A te Come e’ finita?

  8. Patrizia Formisano-Reply
    1 Luglio 2018 at 18:45

    Dopo quando tempo vengono insieme alla polizia per la verifica al contatore? O meglio se la squadra chiamata per un guasto se ne accorge lo manifesta subito o va direttamente alla polizia ?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      5 Luglio 2018 at 9:59

      Il tecnico dell’enel, se accompagnato dalla polizia, qualora riscontri un’anomalia o manomissione, può fare scattare in questo caso una denuncia per furto di energia elettrica.
      Il tecnico, qualora sia da solo, comunica inizialmente solo all’enel dell’amomalia e successivamente sarà il responsabile legale della predetta società a decidere se comunicare alla polizia detta anomalia o meno.

  9. fabio-Reply
    11 Luglio 2018 at 15:35

    salve avvocato,
    nella prima settimana agosto 2017 per un contenzioso di 62 euro (credo perchè non ci si capisce nulla) il fornitore ha dato adito al distacco il venerdi pomeriggio…io dovevo partire per lavoro la domenica e non potendo lasciare i famigliari con due bimbi piccoli di 2 e 6 anni preso dall’ennesima mancanza di tutela mi sono recato dov’è ubicato il contatore e smontandolo mi sono allacciato direttamente alla rete. A settembre è arrivato il controllo del distributore con tanto di verbale dicendo alla mia compagna che gli pareva strano in quanto risultava tutto pagato.
    Fatto stà che per un loro ricalcolo mi addebitavano 1000 e rotti euro(cifra ancora da capire) che se avessi avuto la possibilità di pagare, non sarei venuto a scoprire la truffa che vi è dietro..comunque tre mesi fuori casa in pieno inverno finche ad aprile mi è arrivata la notizia all’indagato per furto aggravato. Adesso avendo scoperto la frode contrattuale, in quanto avevo tre distributori e tre fornitori come potrei difendermi da tale accusa e richiedere il danno esistenziale per gli accadimenti ? fermo restando che il contatore taroccato, in quanto china export, l’ho comunque ripagato.. non ho pagato è non pagherò il ricalcolo in quanto neppure la federconsumatori ci ha capito niente sulle cifre spropositate…cosa mi consiglierebbe in merito?! grazie comunque fabio

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Luglio 2018 at 9:41

      Le consiglio, per questo tipo di richiesta, di contattare il numero indicato nel sito per una consulenza

  10. giuseppe garofalo-Reply
    11 Luglio 2018 at 17:25

    Avevo un contatore manomesso anni fa,2 anni fa lo feci rimettere di nuovo regolare e feci togliere non ricordo cosa all’interno,cosa rischio se lo aprono?In questo momento funziona regolarmente

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Luglio 2018 at 9:43

      In detto caso deve auspicare che non si accorgono della manomissione effettuata in passato in quanto potrebbero rilevare l’anomalia e ricalcolare l’energia prelevata

      • Luca-Reply
        31 Gennaio 2020 at 22:43

        Buona sera avvocato ,mi hanno cambiato il contatore circa 1 Mesa fa ,adesso mi è arrivata una raccomandata, dicendo di presentarmi 28 febbraio per un controllo al contatore prelevato ,riscontrando una anomalia, volevo farle una domanda :avendolo portato via ,non dovevano chiamare sul posto carabinieri e polizia …potrebbero averlo manomesso anche loro chi me lo dice ?

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          3 Febbraio 2020 at 10:40

          Salve, le ho già risposto privatamente

  11. Silvia-Reply
    16 Luglio 2018 at 10:34

    Ho avuto la verifica del contatore nella mia attività….. risultava manomesso ma non da me …. ma dal mio socio che l ha fatto senza comunicarlo … Dato che sono io il responsabile della società in cosa vado incontro ?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Luglio 2018 at 9:46

      Essendo lei il responsabile, civilmente potrebbe essere segnalata all’enel come colei che dovrà risarcire il danno, penalmente potrebbe partire un procedimento per furto di energia elettrica. Le consiglio di contattare lo studio per l’assistenza dell’Avvocato Leone.

  12. FRANCESCO-Reply
    18 Luglio 2018 at 12:06

    salve. con distacco del contatore in seguito a manomissione, esiste una tempistica per le pratiche o il tutto si svolge a tempo indeterminato, anche se con contratto business…

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      18 Luglio 2018 at 17:27

      In questi casi Le consiglio di prendere contatti con l’Enel per la tempistica richiesta.

  13. Luigi-Reply
    23 Luglio 2018 at 15:41

    Buongiorno avv. Ho derubato energia elettrica a l’interno della mia abitazione, io tornando a casa da un periodo in carcere per altro reato i carabinieri mi anno fatto la direttissima e il giudice mi a rimandato a casa di nuovo ora mi chiedo cosa rischio la galera ho andrà per le lunghe. Premetto che ho derubato per dare luce alle mie bimbe una di 8 e una di 4. Sono consapevole di aver sbagliato ma era solo per dare luce alle mie bimbe il mio legale mi a detto che ho causa il 10 settembre 2018 cosa posso fare mi aiuti per un chiarimento la prego grazie.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      23 Luglio 2018 at 16:42

      Le consiglio di contattare il numero indicato nel sito per un appuntamento in studio per l’assistenza legale.

  14. Nicola-Reply
    24 Luglio 2018 at 12:34

    Enel distribuzione dopo la normale prassi di sostituzione del contatori avvenuta a febbraio,a giugno mi inviano una raccomandata per una verifica al contatore sostituito,mi sono recata e mi hanno attribuito una manomissione anche se io il contatore già l’ho trovato nel 2010. alla verifica il contatore risultava spento e senza che potessi verificare che era il mio tramite codice Pod.oggi mi hanno mandato un ricalcolo dei consumi di 5anni attribuendomi un massimo consumo di 3kh sempre e senza tener conto delle bollette che ho sempre pagato.mi contestano 7000,00.Cosa posso fare io non ho fatto nulla

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      24 Luglio 2018 at 16:46

      Le consiglio di contattare il numero indicato nella pagina per avviare una pratica di assistenza legale.

  15. Gianfranco-Reply
    28 Luglio 2018 at 13:35

    Salve avvocato, in data 15 marzo ho avuto una verifica da parte di Enel insieme ai carabinieri, dove anno riscontrato una manomissione sul loro cavo di erogazione corrente che si collega al mio puntatore, la manomissione sta che anno trovato un cavo tranciato attaccato abusivamente al loro cavo, ma nessuna contestazione o accusa nei miei confronti dato che sia puntatore che cavo erano perfettamente regolari, ma nonostante questo anno staccato il puntatore di mia proprietà per verifiche e a oggi ancora sono senza corrente elettrica, parliamo di in attività artigianale von 4 dipendenti. E da precisare che sia il mio puntatore che la loro cassetta di erogazione corrente e posta fuori dalle mie mura lavorative, in una proprietà altrui completamente manomissibile da chiunque. Cosa potete suggerirmi a tal proposito . Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      6 Agosto 2018 at 15:49

      Le consiglio, per una maggiore chiarezza, contattare il numero indicato nella pagina

  16. silvia-Reply
    30 Luglio 2018 at 2:08

    Salve. Ho acquistato una casa completamente da ristrutturare nel 2015 e pochi mesi dopo l’acquisto ci siamo accorti della presenza di contatori di luce ed acqua abusivi, installati dall’inquilino che occupava la casa in precedenza dopo che le sue forniture erano state interrotte per morositá. Il geometra che seguiva i lavori ha segnalato alle forniture regionali la presenza di suddetti contatori, e non é stato fatto niente a riguardo da parte dei fornitori. Non abbiamo preso residenza ne abitato la casa in quanto completamente da ristrutturare, perció abbiamo usifruito in maniera assai minima delle forniture di acqua e gas/riscaldamento. Adesso che possiamo trasferirci in quanto terminati i lavori dobbiamo ovviamente sostituire i contatori e pagare ció che abbiamo utilizzato, ma non é che potremmo incorrere nel penale noi per aver usifruito sporadicamente di acqua e gas, anche se non abbiamo avuto mano nella manomissione dei contatori?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      6 Agosto 2018 at 15:46

      Se l’inquilino precedente non aveva interrotto la fornitura di questi contatori abusivi non dovreste avere problemi. Per ogni chiarimento non esitate a contattare il numero indicato nella pagina.

  17. Marco-Reply
    14 Agosto 2018 at 10:42

    Salve! nel marzo del 2017 la mia compagna ha acquistato un appartamento, nel maggio dello
    stesso anno facciamo la voltura delle utenze,nel febbraio del 2018 leggo davanti al portoncino
    del condominio che l’enel eseguirà la sostituzione del contatore elettronico di tutti i condomini,
    fin qui tutto bene. Arriva una lettera da parte dell’enel dove nel mese di
    Giugno 2018 verrà eseguito presso i loro laboratori la verifica del vecchio contatore ed era richiesta la
    mia presenza durante i test. Mi faccio fare una delega perché la mia compagna non poteva e
    arrivato in questo laboratorio l’incaricato alla verifica del contatore mi dice che durante la sostituzione l’operatore enel segnalava che nel vecchio contatore installato risultano segni
    di manomissione.
    Aperta la busta sigillata aprono il contatore e scoprono un morsetto che fa da ponte a due fili e delle
    saldature fatte a mano, inoltre questo morsetto era staccato da un cavo e quindi facendo i
    relativi test tale morsetto essendo scollegato non inficiava la corretta misurazione del contatore
    che rientrava negli standard enel.
    Allarmato di tutto ciò l’operatore mi tranquillizzava che una volta fatte le verifiche più
    approfondite riuscivano a risalire tramite la memoria del contatore alla reale data e ora della
    manomissione in quanto quest’ultimo dotato di sensore anti manomissione, quindi una volta
    verificato ciò risalirebbero all’intestatario del contatore in quel periodo.
    Sono in buoni rapporti col precedente ed unico allora proprietario, secondo Voi devo comunicargli quanto accaduto?
    Io figurerò nelle eventuali comunicazioni che Enel fornirà? Scusate ma sono in una posizione scomoda per via di tale confidenza col precedente proprietario, anche se sono io ad essere stato preso in giro, ma alla fine io sarò tutelato perché Enel comunque ha i mezzi per risalire a lui e io sono tranquillo su questo punto. Avvocato Lei cosa mi consiglia?
    Grazie per l’attenzione, saluti.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Agosto 2018 at 14:28

      Salve, le consiglio di contattare il precedente proprietario al fine di potersi mettere in contatto con l’Enel e trovare un accordo transattivo sulla richiesta che potrebbero formulargli.

  18. Paolo-Reply
    25 Agosto 2018 at 20:47

    Se nel laboratorio dell’enel, a seguito di un contatore sostituito con quello di ultima generazione, viene riscontrata una manomissione dei fili all’ interno del vecchio contatore. enel a questo punto ti chiede solo il danno economico dell’energia non pagata o parte pure obbligatoriamente un procedimento per furto di energia elettrica presso la Procura della Repubblica?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      27 Agosto 2018 at 15:52

      Le consiglio di contattare il numero indicato in pagina per una consulenza legale, grazie

  19. Ylenia-Reply
    28 Agosto 2018 at 19:12

    Salve Avvocato nel Novembre 2016 chiamai i collaboratori di enel in quanto avevo problemi con il contatore di casa che non funzionava …Al loro intervento risultò che il contatore aveva i tenoni rotti, e che quindi per fare altre indagini lo avrebbero portato nei loro uffici dove i periti avrebbero fatto fatto le indangini del caso…L’hanno chiuso in busta con un codice che mi è stato consegnato e che solo io avevo….E mi hanno detto che quando lo avrebbero aperto anche io potevo assistere….Il fatto é che si sono dimenticati di chiamarmi e l’hanno aperto senza di me o persona da me incaricata…Oggi Agosto 2018 lo vengi a sapere dai Carabinieri in quanto mi hanno denunciata .Per tanto io potrei pensare la qualunque anche che l’abbiano potuto manomettere loro essendo soli il giorno dell’apertura della busta…Ho speranze???

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      2 Settembre 2018 at 12:29

      Assolutamente si, le consiglio di contattare telefonicamente lo studio per una consulenza in merito.

  20. Enzo-Reply
    30 Agosto 2018 at 19:04

    Ciao, in merito ad un guasto del contatore Enel, mi è stato sostituito e non potendo verificare il consumo lo hanno sigillato in una busta ed invitatomi a presenziare alla verifica. Io sono sicuro dell’integrità del contatore in essere, ma se in fosse riscontrata un anomalia o una manomissione, procedono alla denuncia penale d’ufficio o si può concordare per il risarcimento del danno evitando la denuncia? grazie.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      2 Settembre 2018 at 12:30

      Le consiglio di contattare telefonicamente lo studio per una consulenza in merito.

  21. Vittoria-Reply
    13 Settembre 2018 at 19:33

    Salve ho acquistato un appartamento a luglio e successivamente all’acquisto ci siamo accorti che vi erano stati prelievi abusivi di Corrente elettrica. Abbiamo richiesto l’intervento di un tecnico Enel il quale ha appurato lo stato di manomissione del contatore, lo ha sostituito, fatto il verbale di denuncia alla compagnia elettrica e ci aveva detto che dopo qualche giorno avremmo potuto richiedere la voltura. Ad oggi sono passati 3 mesi e abbiamo ancora il pod del contatore sospeso perché dicono ci sia in corso questa situazione con il responsabile degli abusi (vecchio affittuario). Per cui bisognerà attendere tutti i dovuti ricalcoli, decidere la sorte del responsabile e solo dopo aver risolto questa situazione, potranno procedere a sbloccare il contatore.
    Non ritengo sia giusto che per essere corretti, allo stato attuale delle cose non possiamo andare ad abitare in una casa, che abbiamo acquistato con tanti sacrifici, tra l’altro io sono sposata da maggio, sono in dolce attesa e non so dove andare a vivere cn mio marito.
    Come potrei comportarmi? Ho già fatto reclami e solleciti sia al distributore locale e distribuzione, sia all’ ultima compagnia elettrica Engi che gestiva quel contatore e che è l’unica che può riattivarci tramite voltura la corrente elettrica. Nel ringraziarLa, le auguro una buona serata

  22. anna-Reply
    19 Settembre 2018 at 21:08

    salve, se un contatore intestato ad una persona defunta risulta manomesso, chi viene perseguito?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      22 Settembre 2018 at 11:13

      Contatti lo studio per una consulenza gratuita al riguardo

  23. Alessandro-Reply
    8 Ottobre 2018 at 1:17

    Salve volevo chiederle se essendo stato denunciato nel 2012 dallenel per firto di energia elettrica e avendo scontato 18 mesi di carcere per ol fatto devo pagare anche la fornitura sottratta visto che lenel mi a chiesto di pagare circa 15 mila euro? E non vuole allacciarmi neanche un contatore io o una famiglia con dei bambini come devo fare senza luce devo nuovamente sottrarla abbusivamente?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      16 Ottobre 2018 at 10:05

      Le consiglio di contattare il numero indicato nel sito per fissare un appuntamento in studio e fornirle una consulenza gratuita in merito.

  24. Mimma-Reply
    12 Ottobre 2018 at 13:53

    Salve, per la sola rottura dei sigilli ma con regolare funzionamento del contatore parte comunque la denuncia ? Inoltre, mi hanno sostituito il vecchio contatore senza imbustarlo, ora mi hanno invuato a/r per la verifica il laboratorio. È lecito o posso oppormi ??

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      16 Ottobre 2018 at 10:07

      Le consiglio di contattare il numero indicato nel sito per fissare un appuntamento in studio e per fornirle una consulenza gratuita in merito.

  25. Stefania-Reply
    15 Ottobre 2018 at 22:41

    Sono proprietaria di due appartamenti, uno al primo e uno al secondo piano dello stesso immobile. L’appartamento al secondo piano è vuoto e non ho utenze attive. Ho deciso di fare alcuni lavori di ristrutturazione in questo appartamento: avendo necessità di corrente per i lavori posso allacciarmi al mio contatore del primo piano? Potrei avere problemi nel caso di controlli da parte dei tecnici? Grazie anticipatamente per la risposta

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      16 Ottobre 2018 at 10:09

      No, perché sono due immobili diversi. Ad ogni modo per maggiori chiarimenti si consiglia di contattare il numero indicato nel sito per una consulenza in merito.

  26. maria angela-Reply
    31 Ottobre 2018 at 8:35

    Salve in fase di sostituzione massiva del contatore Enel e’ stata riscontrata una manomissione nel mio.Pertanto mi hanno interrotto l’erogazione dell’energia e fatto il verbalone. Volevo chiedere ma la constatazione di manomissione del contatore non va fatta in presenza di una forza dell’ordine?Adesso mi sono recata dal distributire per richiedere l’erogazione e mi ha risposto che in 4 /5 mi chiameranno per farmi pagare le spese e poi avro’ la corrente. Ma se io sono estranea ai fatti come posso tutelarmi?Come faccio a capire se il contatore e’manomesso e oltretutto e’ posizionato all’esterno dell’abitazione su una strada?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      5 Novembre 2018 at 18:34

      Le consiglio di contattare il numero indicato in pagina per avere una consulenza gratuita telefonica o tramite appuntamento in studio.

  27. Giorgio-Reply
    1 Novembre 2018 at 8:43

    Salve . Due anni fa o acquistato il mio appartamento nuovo e o fato attivazione del contatore che erra nuovo , mai acceso e montato dal construtore al esterno del palazzo . Adesso con il cambio del nuovo i tecnici e-distribuzione hanno imbustato il vecchi in presenza di mia moglie con verbale di verifica e il nuovo e montato ma non funziona. Per loro risulta una manomissione fata prima che io comprassi appartamento ma io non ci riesco a fare riattivare il nuovo ….come mi devo comportare , o una famiglia con 2 ragazzini e ogni giorno chiamo il mio fornitore enel nazionale che passa la colpa a e-distribuzione invece è-distribuzione mi chiama dai offici verifiche e mi comunica che enel nazionale non sblocca la pratica .

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      5 Novembre 2018 at 18:36

      Purtroppo in questo caso è un problema di natura tecnica, deve aspettare che l’Enel ripristini la situazione, o eventualmente fare scrivere dal legale di fiducia.

  28. Salvatore giglia-Reply
    9 Novembre 2018 at 7:43

    Dopo una verifica del mio contatore l’Enel ha riscontrato i tenoni rotti e all’interno dei fili scambiati,ma,il contatore segnava regolare,ai limiti della norma.cosa mi può succedere?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      9 Novembre 2018 at 17:11

      Potrebbe iniziare un procedimento penale per danneggiamento di bene di un servizio pubblico o eventualmente un procedimento per furto di energia elettrica che verrebbe presumibilmente archiviato per mancanza effettiva di prelievo irregolare.

      • Irene-Reply
        2 Giugno 2020 at 13:24

        Quindi se il contatore risulta manomesso, ma al momento del controllo risulta rilevare regolarmente i consumi, può esserci l’archiviazione?

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          3 Giugno 2020 at 17:36

          Assolutamente si in quanto non vi è alcun furto, quindi si dovranno pagare solo le spese di verifica e danneggiamento del contatore

  29. Roby-Reply
    9 Novembre 2018 at 14:30

    Salve avevo fittato un immobile. Ora alla consegna dell’immobile ho notato due buchi al contatore. Mi sta sorgendo il dubbio se non fosse stato manomesso. Cosa mi consiglia di fare?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      9 Novembre 2018 at 17:10

      Contatti l’Enel e sporga contemporaneamente denuncia contro gli ignoti per tutelarsi di future verifiche dell’Enel dove le possano contestare una possibile manomissione.

  30. Lele-Reply
    12 Novembre 2018 at 19:09

    Salve io ho avuto lo stesso problema di alcuni presenti… non sapevo di avere il contatore manomesso quindi arrivato il controllo enel mi hanno incolpato del furto nn potendo dimostrare che non potevo essere io al fatto accaduto ho pagato all enel… adesso sono perseguitato come codice penale e costretto ad andare a fare un ricorso… a cosa vado incontro se alla fine ho pagato fino all’ultimo euro? Perché ora devo andare in appello? E mi chiedono 10.000 euro?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      19 Novembre 2018 at 18:33

      Le consiglio di contattare il numero indicato nel sito per una consulenza gratuita telefonica o eventualmente tramite appuntamento in studio.

  31. Mariarosaria-Reply
    16 Novembre 2018 at 19:48

    Salve mi hanno rimosso il contatore xché avevo la calamita sopra mo mi è arrivato un avviso che devo pagare 52 mila euro e nn cio il contatore qui è un attività ed è difficile andare avanti come posso risolvere nei migliori dei modi sono disperata…

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      19 Novembre 2018 at 18:34

      Le consiglio di contattare il numero indicato in pagina per una consulenza gratuita telefonica o tramite appuntamento in studio.

  32. Stefano Piacentini-Reply
    19 Novembre 2018 at 22:42

    Salve. Siamo venuti ad abitare in un condominio di nuova costruzione (14 apoartamenti); da luglio 2017 ad oggi siamo dentro in 6 appartamenti. Il costruttore di e’ esonerato dalle spese condominiali.

    2 cose:
    1. L amministratore (non so bene come, forse a seguito di controllo enel) si e’ accorto che il costruttore era allacciato abusivamente ed ha sparato una fattura di 10,000€. Ora l amministratore dice che ha risolto la questione con la Enel e noinel riparto delle spese condominiali vediamo le bollette Enel solo da febbraio 2018 e con importi elevati: e’ possibile che stia spalmando la maxi bolletta ‘abusiva’ del costruttore sui condomini?

    2. Il costruttore si allacciamento sempre senza contatore di cantiere per finire lavori altri appartamenti, cantine…. Abbiamo fatto le foto .

    Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      20 Novembre 2018 at 10:40

      Le consiglio di contattare il numero indicato in pagina per una consulenza specifica gratuita in merito.

  33. Anna-Reply
    24 Novembre 2018 at 8:45

    Salve . A Dicembre del 2017 sono stati prelevati in toto i contatori da e- distribuzione e ad Agosto è stata accertata un’anomali. Da premettere che sono stati prelevati in mia assenza e non mi hanno convocato al momento del controllo, adesso ho una causa penale in corso. Mi è stata fatta l’abbassamento della potenza al 15% ma si può fare? Il mio avvocato dice che fino alla sentenza non si può. Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      26 Novembre 2018 at 18:44

      Se ha già un legale Le consiglio di rivolgersi a lui. Eventualmente si rimane a disposizione per una consulenza gratuita.

  34. Ferdi-Reply
    4 Dicembre 2018 at 13:25

    Salve volevo chiedere un informazione siccome mio marito 2 anni fa ha commesso un furto all’enel xk ci avevano tagliato la luce capisco k illegale ma eravamo costretti xk abbiamo un bambino invalido con epilessia e nn poteva stare senza luce……. Dopo 2 anni mi è arrivato una lettera dicendo k è furto aggravato e si aspetta la data della causa…… Volevo sapere se mi fanno pagare solo la multa oppure Anke la galera…… Non ha mai commesso reati

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      7 Dicembre 2018 at 19:41

      Le consiglio prontamente di chiamare il numero indicato in pagina per una consulenza gratuita e principalmente per un’assistenza legale per il procedimento che verrà instaurato.

  35. Cinzia-Reply
    5 Dicembre 2018 at 23:28

    Nel 2012 dopo avere attenuto con sfratto per morosità il mio appartamento a Palermo faccio la coltura del contatore a mio nome.ora in seguito ad una verifica del contatore i tecnici Enel hanno accertato una manomissione.secoondo i loro computer sarebbe avvenuta nel 2008.per avere di nuovo la luce ho pagato già i primi 1800 euro.mi hanno detto che penalmente non ne rispondo!e ci mancherebbe!!!cosa mi aspetta economicamente?.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      7 Dicembre 2018 at 19:42

      Dipende dalla ricostruzione dei consumi che fanno. Ad ogni modo la stessa può essere impugnabile. Per ogni chiarimento si consiglia di chiamare il numero per l’assistenza legale in detta vicenda.

  36. Stefano-Reply
    6 Dicembre 2018 at 17:49

    Buonasera, avvocato. dopo verifica di un allaccio supplementare abusivo di un’utenza regolarmente intestata a mio nome (con cui effettuavo prelievo parziale di corrente) sono intervenuti tecnici di e-distribuzione e carabinieri, e hanno portato via il contatore. dato che non hanno riscontro dell’energia prelevata, hanno calcolato, credo, un prelievo tecnicamente massimo (di più di 15.000 KW), fatto risalire agli ultimi 34 mesi, anche lì con data da loro ipotizzata. prima di pagare, ho chiesto spiegazioni con raccomandata , in base a cosa abbiano fatto tale calcolo; nel mentre, sono ormai quasi 2 mesi che ho l’abitazione di residenza priva di allaccio: le chiedo cortesemente un consiglio su come agire per farmi ripristinare l’energia, senza, nel contempo, pagare subito quanto richiesto. La ringrazio, un cordiale saluto.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      7 Dicembre 2018 at 19:43

      Si consiglia di chiamare il numero indicato in pagina per una consulenza gratuita e, in seguito, avviare le pratiche per un’assistenza legale.

  37. michele-Reply
    15 Dicembre 2018 at 12:22

    Buongiorno avvocato,
    sono in affitto in un appartamento da circa 20 mesi e la settimana scorsa e-distribuzione ha cambiato il contatore rilevando lo “scallottamento” (rottura dei sigilli) del precedente. il presente contatore si affaccia sul mio giardino privato di fronte all’appartamento.
    Imbustano il contatore vecchio e mi fanno firmare una carta in cui scrivo che non riconosco alcun danno e che ho trovato il contatore cosi. mi dicono anche che provvederanno a analizzare il contatore per vedere se ci sono delle manomissioni.

    da quando sono entrato nell’appartamento ho sempre avuto bollette regolari da circa 60/70€ a bimestre.

    Cosa rischio? è possibile che i precedenti inquilini abbiano manomesso il contatore? (anche se comunque io ho sempre pagato una bolletta giusta vivendo da solo mi pare)
    come posso fare?
    nella prossima bolletta mi arriverà un maxi importo da pagare?

    Grazie mille

    Cordiali saluti

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Dicembre 2018 at 16:45

      Le consiglio di contattare il numero indicato per una consulenza in merito.

  38. Roby-Reply
    20 Dicembre 2018 at 6:09

    Ho richiesto la verifica del mio contatore di un appartamento precedentemente affittato. Mi hanno contattato telefonicamente e mi hanno comunicato che quel giorno dovrò consegnare copia del contratto di locazione per poter dimostrare la mia estraneità. È legittima la richiesta? È necessaria la consegna della copia? Mi consiglia la presenza di un legale o in questo momento non è necessaria? Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      21 Dicembre 2018 at 17:51

      Mi sembra una richiesta anomala. Ad ogni modo si consiglia di contattare lo studio legale per un approfondimento della vicenda.

  39. max-Reply
    14 Gennaio 2019 at 14:03

    Egr. Avvocato Salve so di avere un contatore manomesso perchè il precedente proprietario erano mio padre e mia madre essendo deceduti ambedue questa casa è passata agli eredi (figli), successivamente ho acquistato io la casa ed ho fatto staccare tutto , come potrei fare per non trovarmi io colpevole di una cosa che non ho commesso?
    La ringrazio anticipatamente

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      15 Gennaio 2019 at 16:49

      Se la manomissione è avvenuta in un periodo precedente al suo subentro non dovrebbe avere problemi di natura penale.

  40. Angelo Romiti-Reply
    11 Febbraio 2019 at 15:39

    Egr. Avvocato io sono il rappresentante legale di una srl che gestisce un bar da 19 anni,oggi è intervenuta e-distribuzione con tanto di P.S. al seguito ed essendo l’attività chiusa hanno comunque constatato e rimosso un cavo abusivo dal quale veniva prelevata energia prima del contatore,questo cavo non visibile in quanto interrato e del quale io ne ero all’oscuro. Attualmente hanno sospeso la fornitura lasciandomi cosi senza la possibilità di aprire l’attività con i seguenti danni e disagi che sto subendo.Come devo comportarmi? Posso almeno avere la possibilità di stipulare un altro contratto nel frattempo delle loro verifiche e sicuramente in attesa di un eventuale processo? Le chiedo cortesemente un consiglio su cosa fare,sto vivendo giorni di angoscia non vedendo una via di uscita.L ringrazio anticipatamente

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      11 Febbraio 2019 at 17:48

      Si consiglia di chiamare il numero indicato per una consulenza in merito.

  41. Ranieri Dora-Reply
    4 Marzo 2019 at 23:31

    Buona sera avvocato,mio padre gestisce un appezzamento di terra in cui coltiva ortaggi,questo appezzamento di terra si trova in mezzo ad altri due campi gestiti da altre persone,x l irrigazione fatta con pompa sommersa ,mio padre condivideva con queste un contatore elettrico intestato ad uno di loro che poi provvedeva a riscuotere la quota dagli altri.
    Con il tempo queste persone hanno lasciato il terreno e mio padre si è intestato la fornitura elettrica,qualche giorno fa e caduto un cavo elettrico e quindi mio padre ha chiamato l enel che ha mandato gli operai che hanno riscotrato una manomissione e quindi interrotto la fornitura elettrica.
    Mio padre come può fare a dimostrare che non centra nulla?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      8 Marzo 2019 at 18:44

      Contatti lo studio per una consulenza in merito

  42. max-Reply
    6 Marzo 2019 at 17:04

    Avv. Leone, buongiorno.
    Ho ricevuto una raccomandata di Enel distribuzione con la quale chiede di presentarci presso un locale di Enel per presenziare alla verifica di un contatore che Enel (tramite ditta subappaltatrice) ha rimosso a giugno 2018. L verifica la faranno con Perito tecnico esterno. Il contatore è intestato a mio suocero che è morto a gennaio 2019, ma riguarda l’abitazione in cui abitiamo io e mia mogli ormai da diversi anni.
    Come mi devo comportare?
    P.S. al momento della rimozione del contatore non mi è stato detto nulla e non ho firmato nulla. Il contatore si trova dentro un cortile condominiale, ma in un alloggiamento non chiuso a chiave, quindi accessibile teoricamente anche dall’esterno.
    Grazie.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      8 Marzo 2019 at 18:44

      Contatti lo studio per una consulenza in merito

  43. Michaela-Reply
    14 Marzo 2019 at 10:32

    Salve,
    al mio vicino di casa è stata attribuita la manomissione del contatore Enel. In attesa che risolva la questione, mi ha chiesto di potersi collegare al mio contatore. Trattandosi di una coppia di anziani, ho accettato. Legalmente, a quali rischi mi sto esponendo?
    Grazie della consulenza.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      15 Marzo 2019 at 16:48

      Se non lo scopre l’Enel niente. Ad ogni modo l’unico che rischia è il suo vicino

  44. Luca-Reply
    15 Marzo 2019 at 15:35

    Egregio avvocato mia moglie mia moglie a acquistato un attività di Parruchere da circa un anno da un precedente Parruchere, ha fatto la voltura della luce a gennaio 2018 a ottobre del 2018 hanno sostituito il contatore. Oggi mi è arrivata una raccomandata dell’enel dove mi devo presentare per il controllo del contatore se e manomesso avrò io problemi o risalgono al proprietario vecchio visto che pressoché il consumo corrrisponde uguale a quello nuovo. Grazie cordiali saluti

  45. dimaino franco-Reply
    20 Marzo 2019 at 21:56

    chiamo enel per maggiore assorbimento e registrava consumi molto superiori…cambiano contatore e ricostruiscono i consumi per mancata registrazione dei consumi pero enel distribuzione dava regolarmente le letture ai commerciali per fatturare …cambiato il contatore consumi bassi di molto alla loro ricostruzione,,,posso portare come prova i consumi registrati dal nuovo contatore ?…e come posso contestare la verifica tecnica che dice NON RILEVAVA CONSUMI quando popi davano la lettura reale mensilmente per le fatture?..grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      21 Marzo 2019 at 10:46

      Si consiglia di chiamare il numero indicato nel sito per una consulenza in merito.

  46. Thea-Reply
    22 Marzo 2019 at 0:14

    La mia casa è andata a fuoco, sul verbale dei vigili del fuoco è segnalato guasto elettrico e il contatore era in effetti sciolto. Il perito Dell assicurazione mi ha detto di non fare alienare il pezzo e così ho fatto, nel mentre cercavo di contattare l Enel per farmi rimettere m energia elettrica in casa. La ditta di sanificazione però ha buttato il contatore a mia insaputa(non abito più lì per il momento) e l Enel mi ha fatto una denuncia penale per furto. Quali possono essere le conseguenze se non si ritrova la carcassa del contatore?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      22 Marzo 2019 at 11:16

      Si consiglia di chiamare il numero indicato in pagina per una consulenza in merito.

  47. Sabrina-Reply
    26 Marzo 2019 at 19:15

    Il mio padrone di casa si tiene la mia luce chiusa nel suo garage xche ce il motorino dell acqua e si e permesso di fare una presa nella scala cn la mia luce cosa dv fare?

  48. Anna-Reply
    9 Aprile 2019 at 18:25

    Nell’ottobre 2015 ho chiuso l’utenza.Un anno fa l’enel mi ha cambiato il contatore, secondo loro per un guasto del quale si sono accorti due anni dopo.Io nel frattempo mi sono trasferita a Londra. Dopo un anno mi arriva una bolletta per consumi irregolari di 3185.00 euro ,accertamento che parte esattamente dal novembre 2015,cioe’ un mese dopo la chiusura utenza. Al momento del cambio contatore ho dovuto pagare 550.00 euro altrimenti non mi allacciavano il contatore che da li a poco mi sarebbe servito per il mio sporadico rientro.Che devo fare con questa bolletta?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      12 Aprile 2019 at 19:03

      Si consiglia di chiamare il numero indicato nel sito per una consulenza in merito.

  49. Angelo maliziola-Reply
    27 Aprile 2019 at 11:44

    In casa tempo.fa qualcuno ha manomesso il contatore anche se risulta che ci vivo io e la mia compagna. Avevo ospite mio figlio con la compagna e 3 figli. Uno , che non ricordo il nome e che aveva lavorato alla enel mi ha allacciato al contatore di mia madre anche se ogni tanto scattata da lei la corrente causa un cavo difettoso
    Poi c’è stato in altro intervento di questa persona e non so cosa ha combinato
    Pochi giorni dopo sono venuti per riallacciare la corrente e hanno cambiato il contatore. Ora sono venuti i carabinieri per sapere quanti anni bvivevo li.cosa succederà?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      29 Aprile 2019 at 9:55

      Si consiglia di contattare il numero indicato per una consulenza in materia.

  50. Stefano-Reply
    7 Maggio 2019 at 21:49

    Buonasera, la mia fidanzata ha fatto manomettere (sbagliando) il contatore. Successivamente i consumi le sono sempre stati stimati e quindi ha sempre pagato.i pagamenti sono in regola. Ora per sistemare il contatore cosa dovrebbe fare? Che rischi corre se dice che ha manomesso il contatore anche se poi ha sempre pagato? Tra L altro cifre molto alte

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      8 Maggio 2019 at 9:35

      Purtroppo una volta “toccato” il contatore risulterà sempre manomesso anche se doveste decidere di “sistemarlo”, ad ogni modo nel secondo caso, qualora l’Enel in futuro dovesse decidere di controllare il vostro contatore rileverebbe la manomissione, ma la stessa non inciderebbe sui consumi e non si attuerebbe il furto.

  51. luigi-Reply
    29 Maggio 2019 at 17:07

    in caso di verifica da parte di enel,il contatore risultasse manomesso. come viene quantificato il furto di corrente? come vengono stimati i presunti consumi? fino a quanti anni enel può fare confronti con le bollette precedenti alla scoperta dell’illecito? se negli anni precedenti al controllo ,il consumo risultasse sempre uguale,come fa enel a dimostrare il furto?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      29 Maggio 2019 at 19:09

      Salve, viene quantificato con uno strumento apposito in dotazione all’Enel che rileva il quantitativo di energia illecitamente prelevata, la stima viene effettuata dall’ufficio commerciale che rileva il momento in cui vi sarebbe stata la presunta manomissione, l’enel può andare a ritroso fino a cinque anni (qualora la manomissione sia precedente), l’enel dimostra il furto attraverso una quantificazione dei consumi rilevati e non pagati negli anni in cui c’è stata la manomissione. Per ogni altro chiarimento si prega di contattare il numero indicato in pagina

  52. ciro-Reply
    30 Maggio 2019 at 10:25

    buonigiorno avvocato,in caso di manomissione del contatore,come fa enel a stabilire con certezza,quando il contatore è stato manomesso? enel può andare a ritroso di 5 anni,dal momento in cui si accorge della manomissione? grazie buon lavor

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      30 Maggio 2019 at 16:41

      Salve, lo stabiliscono tramite una ricostruzione dei consumi degli ultimi cinque anni e rilevano quando vi è stato il picco in negativo che ha determinato la manomissione.

  53. Luca-Reply
    1 Giugno 2019 at 17:42

    Salve, è obbligatoria la sostituzione del contatore gem con il nuovo open meter? Cosa succede se non sono in casa al momento della sostituzione?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      2 Giugno 2019 at 11:36

      Salve, la sostituzione dovrà comunque avvenire.

  54. Anna-Reply
    2 Giugno 2019 at 8:08

    Salve…un mio vicino ruba energia elettrica del condominio..
    Cosa bisogna fare per farlo togliere visto che paghiamo i condomini il suo consumo?grazie in anticipo x la risposta

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      2 Giugno 2019 at 11:37

      Salve, i mezzi a disposizione sono o la segnalazione all’Enel o la denuncia

  55. Marco-Reply
    2 Giugno 2019 at 8:25

    Buongiorno,enel sta sostituendo I contatori in uso con il nuovo open meter,sono obbligato al cambio? Oppure posso rifiutare di farmelo cambiare?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      2 Giugno 2019 at 11:38

      Salve, la sostituzione avverrà automaticamente per il cambio del contatore.

  56. Mario-Reply
    4 Giugno 2019 at 17:04

    Salve,se nel momento della sotituzione,la casa è vuota e nom si può accedere al contatore,cè una scadenza per la sostituzione dello stesso?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      4 Giugno 2019 at 19:17

      Salve, l’enel lascerà un avviso in cui verrà indicata una successiva data in cui verrà a controllare il contatore.

  57. Valerio-Reply
    5 Giugno 2019 at 7:57

    Buongiorno,nel caso si venga condannati per furto di energia elettrica,quali sono le pene previste? Nel caso in cui il reo,risultasse incensurato,rischia il carcere? Si può chiedere per questo reato la messa alla prova? Grazie e buin lavoro

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      5 Giugno 2019 at 17:45

      Salve, dipende da che tipo di attività difensiva Lei decida di porre in essere, per maggiori chiarimenti si prega di prendere appuntamento.

  58. Rosario-Reply
    7 Giugno 2019 at 17:08

    Salve mi è stato accolto un allaccio abusivo in quanto Enel trova cavi esterni alla mia abitazione ma non riconducibili alla stessa.sintesi oggi ricevo da pagare oltre 5000 euro.che fare in questi casi?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      10 Giugno 2019 at 17:12

      Salve, in tali casi conviene contestare la bolletta. Per maggiori informazioni mi contatti al numero indicato in pagina.

  59. Marco-Reply
    2 Luglio 2019 at 18:32

    Mio padre 8 anni fa fece fare un pezzotto al contatore,dopo la sua morte 5 anni fa feci il cambio di intestazione contratto, e feci rimuovere il pezzotto dal mio elettricsta,ripristinando il contatore in questione. Al cambio contatore avvenuto settimana scorsa,il tecnico non si è accorto di niente al momento. Successivamente possono controllare il contatore in questione?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      2 Luglio 2019 at 20:38

      Se il contatore è stato “ripristinato” teoricamente non dovrebbe avere alcun problema. Ad ogni modo, per una maggiore consulenza mi contatti privatamente al numero indicato nel sito

  60. marco-Reply
    27 Luglio 2019 at 9:24

    Salve ho fatto voltura di un contratto enel aziendale con partita iva e mi hanno sostituito il contatore dopo 4 giorni e mi hanno detto che era manomesso e mi hanno mandato a chiamre per la verifica negli uffici enel, cosa rischio?

  61. marco-Reply
    29 Luglio 2019 at 15:23

    salve ho fatto la voltura di un contratto aziendale con partita iva e sono venuti i tecnici enel a togliermi il contatore che è stato messo in busta per perizia, dicono che è stato aperto, e mi hanno messo il nuovo contatore e ho la luce…cosa rischio se da verifiche il contatore è manomesso?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      29 Luglio 2019 at 15:58

      Salve, se il contatore era intestato a Lei e risulta una manomissione con prelievo irregolare di energia l’Enel procederà alla richiesta di rientro della somma e potrebbe comunicare alla Procura competente per il territorio il furto ricevuto. Per maggiori informazioni non esiti a contattarmi al numero indicato nel sito.

      • marco-Reply
        30 Luglio 2019 at 8:52

        Ho provato a telefonarla Avvocato, per fissare un appuntamento, ma cmq hanno tolto il contatore dopo 3 giorni mi calcolano quindi solo i 3 giorni

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          21 Agosto 2019 at 16:38

          Mi richiami al numero indicato in pagina per fissare comunque un appuntamento. Si ricordi che anche solo per 3 giorni possono considerarlo come furto di energia elettrica.

  62. Fabio-Reply
    29 Luglio 2019 at 20:02

    Salve Avv.
    Ho un appartamento dato in affitto, al rilascio dello stesso ho avuto sentore di manomissione del contatore da parte del precedente inquilino. Ho segnalato subito il fatto all’ enel , chiedendo diverse volte il controllo dello stesso. Finalmente dopo 40 gg e’ venuta la squadra insieme alla polizia e hanno confermato la manomissione. Hanno anche constatato che il contatore era ancora intestato all’ inquilino, e quindi mi hanno detto che se la prenderanno per questo con lui. Mi rassicura che non avro’ problemi io?
    Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      21 Agosto 2019 at 16:38

      Assolutamente si, non dovrebbero esserci problemi

  63. Fabio-Reply
    31 Luglio 2019 at 16:34

    Buona sera Avvocato,
    Torno a scriverLe perche’non avendo avuto risposta, temo non abbia ricevuto la mia mail.
    Il mio inquilino mi ha rilasciato la casa che gli avevo locato con regolare contratto. Nello stesso giorno, accorgendomi che il contatore enel, che si trova all’interno della casa, era smosso dal muro, che la levetta nera non funzionava e che erogava sempre corrente, ho fatto subito ( quindi nello stesso giorno di rilascio casa)una richiesta scritta ad enel distribuzione, con la quale spiegavo tutto e richiedevo un sopralluogo per controllo contatore.
    Dopo circa 40 gg di solleciti scritti e verbali recandomi personalmente all’enel distribuzione, arriva una squadra a visionare il contatore ed una pattuglia della Polizia. Gli addetti enel riscontrano manomissione contatore ed allaccio abusivo. Rimettono tutto a posto e mi rilasciano copia verbale, nel quale scrivono che l’utenza e’ ancora attiva ed intestata all’inquilino che ne e’ utilizzatore. Dopo una serie di discorsi, mi dicono cmq che se la vedranno con lui, perche risulta ancora intestatario ed utilizzatore. Secondo Lei potrei avere io problemi? E se l’ inquilino andandosene avesse fatto disdetta cosi da non essere piu’ lui l’ intestatario, e’ vero che ci sarei andato io di mezzo?
    Sperando in un Suo confortante riscontro, La ringrazio.
    Saluti

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      21 Agosto 2019 at 16:40

      Le chiedo scusa, ma essendo in ferie non ho potuto leggere il suo commento, ho già comunque risposto che essendo il contratto intestato al precedente inquilino Lei non dovrebbe avere problemi giudiziari.

  64. Marco-Reply
    1 Agosto 2019 at 15:52

    Salve, mi è arrivata (dopo 10 mesi dalla sostituzione del nuovo contatore) una lettera per presentarmi presso il laboratorio Enel in quanto hanno riscontrato anomalie nel vecchio contatore
    Preciso che: l’intestatario del contatore è una persona deceduta (suocera) e che al momento del cambio il vecchio contatore è stato messo in una semplice busta nera e soprattutto ha subito un urto ( colpa del tecnico che mi ha anche danneggiato la cassetta muraria dove si trovava il contatore, testimoni possono confermare)
    Io non mi sono mai occupato di Enel in quanto abitavo e abito tuttora nella casa di mia suocera (ho pagato la tassa di successione e aspetto l’esito). Come devo comportarmi? Grazie anticipatamente

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      21 Agosto 2019 at 16:41

      E’ possibile che nella verifica riscontrino una manomissione del contatore e che quindi possano agire civilmente e penalmente. Mi contatti per una consulenza in merito

  65. Stefania-Reply
    18 Agosto 2019 at 12:25

    Buongiorno, hanno portato via il contatore per allaccio abusivo di un solo condizionatore. Io ho sempre pagato in regola tutte le fatture Enel. Praticamente è da 20 gg. che sono senza energia elettrica, nel massimo disagio, ho contattato vari Call Senter, nessuno mi dà notizie sulla tempistica della riattivazione. Mio marito domani si vuole recare direttamente agli uffici amministrativi della nostra zona, se nn ha notizie positive, si può opporre in qualche modo per poter sbloccare la nostra disagiata situazione, che si aggrava per giunta con la presenza dei nostri 5 figli minori.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      21 Agosto 2019 at 16:42

      Se non riesce a risolvere la situazione in maniera bonaria è opportuno mandare subito una pec all’Enel per ripristinare la situazione, mi contatti al numero indicato nel sito per una consulenza più approfondita.

  66. SALVO-Reply
    21 Agosto 2019 at 2:32

    SALVE AVVOCATO OGGI IL MIO VICINO HA RICEVUTO UNA VISITA DA PARTE DI ENEL E CARABINIERI PREMETTO CHE LUI NON AVEVA UN CONTRATTO ENEL E DA CIRCA 5 ANNI PRELEVAVA TENSIONE. IO CONSAPEVOLE DEL FATTO E COMPLICE ANCHE IO PARZIALMENTE PERCHE AVENDO IL CONTRATTO INTESTATO A MIA MOGLIE E PAGAVO BOLLETTE SVARIATE LO GESTIVO IO IL CONSUMO DA 60 A VOLTE 80 PER UN MASSIMO DI 100 EURO BIMESTRE, ERAVAMO COLLEGATI PRIMA DEL CONTATORE OGNIUNO SUL SUO FILO ENEL DALL ESTERNO VERSO L INTERNO SCALA CON I CAVI MURATI MA NON ABBIAMO MAI MANOMESSO I CONTATORI, I CONTATORI ERANO ALL INGRESSO DELLA SCALA ANCHE IO STESSO PERIODO DI ALLACCIO PARZIALE CIRCA 5 ANNI SIAMO ENTRAMBI PRECARI CON LAVORO E 3 FIGLI A FAMIGLIA, COSA RISCHIA MIA MOGLIE CHE E PRORPIETARIA DELL IMMOBILE, L ENEL A PORTATO VIA I CONTATORI ANCHE QUELLO DELLA SCALA CHE NON ERA ATTIVO PERCHE A EVEVAMO DELLE SPINE SU OGNI CONTATORE PER AVERE A CARICO DEL PROPRIO CONTATORE E DIVIDERE OGNI 4 MESI L UNO LA LUCE SCALA VORREI SAPERE PENALMENTE E SE C E UNA MULTA DA PAGARE E QUANTO E OLTRE LA DIFFERENZA MANCANTE E SE NEL FRATTEMPO POSSO CHIEDERE UNA NUOVA FORNITURA INTESTATA A ME QUESTA VOLTA GRAZIE IN ANTICIPO.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      21 Agosto 2019 at 16:44

      E’ probabile che da questa vicenda possano derivarne conseguenze di natura civile e penale, mi contatti al numero indicato in pagina per una consulenza in merito

  67. Emanuel Vincenzo Giglia-Reply
    22 Agosto 2019 at 10:09

    Salve Avvocato, io mi trovo in una situazione particolare, ho mia madre invalida (Schizzofrenia, depressione e anche impossibilità nel camminare da sola per le medicine che prende) a cui hanno tolto l’accompagnamento e non si sa il perché, viviamo in casa io e lei da soli, mio padre ha chiesto la separazione e hanno già firmato le carte davanti al Giudice, da 4 giorni l’enel ha staccato la corrente in quanto sono arrivate delle bollette da 300 e passa euro, avevo acceso il climatizzatore portatile per mia madre che sentiva caldo e sveniva a causa del suo peso che è troppo magra, ho rateizzato la bolletta e quando mi è arrivata un altra bolletta che era di 69€ della prima rata sommata ai 230 di bolletta del mese corrente ho ricevuto la notizia che l’inps ha staccato l’accompagnamento a mia madre e quindi sono rimasti solo i 280 euro di pensione d’invalidità, se pagavo la bolletta che nemmeno mi bastavano, non potevo comprare da mangiare, e quindi hanno staccato la corrente, non posso più lavare a mia madre con acqua tiepida, non posso più lavare i vestiti nella lavatrice, non posso più tenere cibo nel frigo, e tantissime altre cose, mi chiedo cosa dovrei fare, voglio vedere ora che arriva l’inverno come si deve riscaldare mia madre che andrà in ipotermia mi sa visto che è magrissima..

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      27 Agosto 2019 at 11:26

      Salve, le conviene immediatamente mettersi in contatto con l’Enel tramite un legale per rendere edotta la stessa della gravità della vostra situazione e ripristinare immediatamente la corrente per evitare conseguenze peggiori per sua madre. Le consiglio di chiamare al numero indicato nel sito per prendere un appuntamento quanto prima per risolvere la situazione

  68. Andrea-Reply
    9 Settembre 2019 at 15:24

    Buonasera Avvocato, mi scusi, a seguito della sostituzione del vecchio contatore Enel con il nuovo modello, il tecnico ha sigillato in busta il vecchio contatore indicando come motivazione “occorre verifica al banco”. Premettendo che il contatore era stato fatto manomettere anni fa da mio suocero e che da circa 3 anni è stato fatto rimettere a posto con consumi regolari, a cosa va in contro la mia compagna titolare della fornitura al momento della verifica?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      9 Settembre 2019 at 17:07

      Salve, significa che sicuramente il tecnico avrà comunque riscontrato un intervento modificativo sul misuratore e che sarà necessario un migliore riscontro presso gli uffici appositi dell’Enel. Ad ogni modo, per maggiori informazioni non esiti a contattarmi

  69. fabio loconsole-Reply
    13 Settembre 2019 at 15:33

    salve avvocato oggi 2019 mi contestano un ricalcolo per prelievi irregolari ,ma io in quell esercizio ci sono stato solo 4 mesi e non ho idea di tutto cio se la cosa era in essere precedentemente o stata fatta da chi mi e subentrato ,in talo caso io sono sicuro di non aver avuto comunicazioni precedenti o verifiche nel periodo in cui occupavo l immobile

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      13 Settembre 2019 at 17:52

      Salve, le sue informazioni non sono dettagliate e non mi permettono di darle una risposta precisa, mi contatti al numero indicato nel sito per una consulenza o un appuntamento allo studio.

  70. Antonio-Reply
    16 Settembre 2019 at 18:34

    È consigliabile presentarsi con un avvocato,se convocati da Enel per il controllo nella loro sede del contatore? Se fosse riscontrata un anomalia è possibile evitare la denuncia penale?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Settembre 2019 at 16:48

      Si, è possibile presentarsi con il legale. Purtroppo il procedimento va avanti d’ufficio. Le consiglio di contattarmi per una consulenza in merito

  71. Antonio-Reply
    17 Settembre 2019 at 16:40

    Alla verifica del contatore è consigliabile presentarsi con un avvocato per evitare la possibile denuncia penale?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Settembre 2019 at 16:48

      Si, è possibile presentarsi con il legale. Purtroppo il procedimento va avanti d’ufficio. Le consiglio di contattarmi per una consulenza in merito

  72. Giacomo-Reply
    18 Settembre 2019 at 16:12

    Buonasera avvocato. A seguito di verifiche, i tecnici hanno riscontrato la manomissione del contatore enel. La titolare del contratto è deceduta 4 mesi prima del cambio contatore. Cosa rischia l’erede (estranea ai fatti e non sapeva affatto di questa manomissione)?
    Grazie.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      18 Settembre 2019 at 16:48

      Salve, dal punto di vista penale assolutamente nulla, per maggiori informazioni non esiti a contattarmi

  73. fabio loconsole-Reply
    30 Ottobre 2019 at 7:26

    SALVE AVVOCATO SONO STATO AFFITTUARIO DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE ,E NELLA FATTI SPECIE AUTORIMESSA NEL LUGLIO 2014 ,AVENDO PRESO QUESTO LOCALE VUOTO E AVENDO RISCONTRATO DIFFICOLTA AD AVVIARLO IL 1 GENNAIO 2015 HO CHIUSO IL CONTRATTO DI LOCAZIONE .TENGO A PRECISARE DI AVER FATTO REGOLARE CONTRATTO DI ENERGIA ALLA MA ENTRATA ,NEL FEBBRAIO 2019 L ENEL HA RISCONTARTO UN ALLACCIO E PRELIEVO ABUSIVO NELLO STESSO LOCALE AD UN ALTRO GESTORE ,TENGO A PRECISARE CHE NEGLI ANNI SI SONO SUGGEGUITI PIU AFFITUARI.IN TUTTO CIO L ENEL MI CONTESTA PER CONSUMI DA GIUGNO 2015 AD NOVEMBRE 2015 3400 , COSA IMPENSABILE DATO CHE LOCALE VUOTO E PER GIUNTA LO AVEVO RESTITUITO AL PROPRIETARIO A GENNAIO 2015 .
    COME POSSO DIFENDERMI ,

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      30 Ottobre 2019 at 17:25

      Salve, è opportuno fare una giusta ricostruzione storica dei consumi e dei vari affittuari che si sono succeduti per capire “tempisticamente” contro chi l’Enel effettivamente può andare. Mi contatti al numero indicato nel sito per una consulenza gratuita in merito.

  74. Serena-Reply
    15 Novembre 2019 at 15:58

    Salve avvocato,
    Sono proprietaria di un appartamento in cui avevo inquilini con regolare contratto di affitto. A luglio non ho rinnovato il contratto ed ho deciso di effettuare dei lavori in casa. Quindi ho chiesto una voltura del contatore che era intestato all’inquilino scrivendo sul contratto che richiedevo la verifica del contatore perchè mi ero accorta che c’era qualcosa di strano. La voltura mi è stata subito fatta mentre dopo un mese ho dovuto richiamare Enel perchè non avevo avuto risposta in merito alla verifica. Successivamente sono venuti dei tecnici che hanno riscontrato la manomissione prelevando il contatore e rilasciandomi una dichiarazione di avvenuto sopralluogo. Oggi ho ricevuto una fattura di 55€ per differenze su prelievi irregolari ed un altra fattura di 500€ per spese di accertamento frode e danni. Ho chiamato Enel e mi hanno risposto che i costi vengono addebitati all’utente che ha intestato il misuratore al momento del sopralluogo.
    In pratica incolpano me della manomissione perchè sono venuti per il sopralluogo dopo un mese dal contratto in cui io avevo chiesto la verifica.
    Andró incontro anche ad una causa penale? Mi sembra tutto così assurdo…

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      20 Novembre 2019 at 17:28

      Innanzitutto si tenga tutta la documentazione inerente alla richiesta di verifica e inoltre l’Enel le deve comunicare il momento in cui è avvenuta la manomissione. Successivamente potrà capire quando è avvenuta e quindi di chi può essere la responsabilità della manomissione. Per ogni evenienza non esiti a contattarmi per una consulenza gratuita in merito.

      • Serena-Reply
        28 Novembre 2019 at 17:15

        Salve avvocato in merito alla mia situazione ci sono stati degli sviluppi. Ho inviato ad Enel un reclamo per la fattura ricevuta dove mi venivano addebitati spese di verifica (richiesta da me) e spese per danni precisando che sono stata io a richiedere verifica del contatore al momento della voltura. Enel mi ha prontamente risposto che ritengono la fattura inviata esatta, dal momento che dalla richiesta di verifica alla verifica effettiva ci sono stati dei consumi da parte mia ed inoltre mi hanno informata che è stata sporta denuncia nei miei confronti. Possibile che debba essere incolpata io della vicenda quando appena ho scoperto il fatto ho chiesto ad Enel di intervenire? Ed in più se pago la fattura dei danni è un ammissione di colpevolezza? Mi vedo costretta a farlo, altrimenti mi verrà staccata anche la corrente elettrica. E dire che volevo essere solo una cittadina per bene.

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          28 Novembre 2019 at 18:54

          Per questa richiesta è opportuno che Lei mi contatti telefonicamente al numero indicato nel sito per poterLe esporre tutte le possibilità a Sua disposizione per evitare di pagare l’intero importo della fattura e capire come intervenire nella denuncia del procedimento penale.
          La consulenza è gratuita

  75. giuseppe-Reply
    4 Dicembre 2019 at 14:49

    Buongiorno Avvocato, ho un terreno dove ho fatto richiesta ad ENEL di mettermi un contatore per sollevamento acque. premetto che in prossimità del terreno c’è un palo enel con una linea che arriva a quel palo e finisce li. è venuto il personale a fare il sopralluogo e mi ha detto che quel palo non è di ENEL, perchè a loro non risulta dalle loro planimetrie e che addirittura mi avrebbero denunciato per palo abusivo. hanno fatto le foto dello stato dei luoghi e sono andati via, e mi hanno detto di aspettare loro comunicazioni. cosa devo fare?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      4 Dicembre 2019 at 16:50

      Salve, mi sembra un po’ improbabile che una persona possa essere denunciata per un palo abusivo, non è catalogabile in alcuna fattispecie di reato. Ad ogni modo, il palo è all’interno della sua proprietà? La linea che è collegata al palo fornisce la sua proprietà? Sarebbe opportuno che mi contattasse al numero indicato nel sito per una consulenza gratuita in merito.

  76. Anticonformista-Reply
    6 Dicembre 2019 at 16:42

    Buonasera Avv. abito in una piccola palazzina con 7 famiglie, nessun condominio e nessun amministratore praticamente da sempre. Luce scale e citofoni collegati al contatore di uno dei proprietari che però recentemente è cascato dalle nuvole dicendo che non sapeva nulla di tutto ciò (probabilmente non sapendo che le cose stavano cosi già quando c’era l’ex proprietario). Quindi allarmato è andato dai carabinieri e ha denunciato la questione segnalando la cosa e da un paio di giorni siamo senza luce perchè probabilmente i carabinieri hanno chiamato l’ENEL e hanno fatto staccare il collegamento tra la scala e il suo contatore.

    Ora la domanda è questa, al di la di come risolviamo tra di noi la questione e dell’accordo che troviamo con la persona che non vuole piu’ la scala allacciata al suo contatore..

    è possibile arrivi una multa a noi condomini da parte di ENEL? Oppure non arriva nulla in quanto l’energia è stata ugualmente pagata seppur tramite una sola utenza?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      9 Dicembre 2019 at 17:26

      Salve, se può spiegare meglio la questione: era attivo un solo contatore per tutti i condomini? La prego di contattarmi al numero indicato nel sito per parlarne meglio.

  77. Luigi-Reply
    8 Dicembre 2019 at 10:17

    Buongiorno avvocato, da maggio 2019 ho in affitto una pizzeria squestrata.
    Questa pizzeria è stata sequestrata nel maggio 2017 e in questi 2 anni è stata gestita dai commissari fino a maggio 2019 da quando sono subentrato io. il 6 dicembre 2019 ricevo una verifica da parte di enel con carabinieri in cui hanno riscontrato manomissione contatore, ma io non fatto nessuna manomissione cosa vado in contro sia PENALMENTE che civilmente? E dovro pagare da quando ho fatto il contratto con enel cioè 7 mesi? Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      9 Dicembre 2019 at 17:28

      Bisogna verificare da quando è iniziata la manomissione, questa informazione la darà Enel con futura comunicazione. Non esiti a contattarmi per una consulenza gratuita sulla questione.

  78. Mario-Reply
    20 Gennaio 2020 at 17:39

    Salve avvocato, una cosa non mi è chiara, come fa Enel a dimostrare quando è avvenuta una possibile manomissione del contatore?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      21 Gennaio 2020 at 17:11

      Salve, lo fa in base alla ricostruzione dei consumi.

  79. Marco-Reply
    10 Febbraio 2020 at 18:34

    Se il contatore sintrova all’esterno dell’abitazione ma chiuso in un vano a chiave con lucchetto,l’operatore enel per la sostituzione del contatore’può aprire il vano senza autorizzazione del padrone di casa o del possessore della chiave del lucchetto? Grazie buonasera

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      11 Febbraio 2020 at 12:12

      Salve, se lei non lo autorizza non lo può aprire ovviamente. Rimane il fatto che lei avrebbe qualcosa da nascondere e comunque l’enel dovrebbe lo stesso sostituire il contatore di sua proprietà. Quindi non cambierebbe molto

  80. Ivan Sebeto-Reply
    10 Febbraio 2020 at 20:17

    Salve Avvocato,
    meno di un anno fa sono subentrato nella proprietà di un immobile già occupato da inquilini da circa un anno, dove purtroppo ho subito riscontrato la probabile manomissione del contatore elettrico (tra l’altro vecchissimo e non rintracciabile da parte dell’Enel). La manomissione risale certamente a più di cinque anni fa (eseguita da precedenti proprietari), e per non creare problemi agli inquilini ho tardato tutti questi mesi a segnalare la circostanza all’Enel chiedendo la sostituzione del contatore. Ora però vorrei regolarizzare la situazione con il gestore, addivenendo ad un accordo bonario con l’assistenza di un legale…E’ possibile ciò senza conseguenze penali per me e per i miei inquilini? In caso contrario, come mi posso difendere? Grazie.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      11 Febbraio 2020 at 12:17

      Salve, purtroppo se la manomissione è stata fatta oltre 5 anni fa, l’enel non può andare oltre 5 anni. Pertanto è consigliabile per Lei intanto di fare svolgere un controllo perché, dal punto di vista civile già sta usufruendo della manomissione e, se dovesse fare effettuare la verifica dopo altri 5 anni, l’Enel potrebbe perseguitare Lei in quanto ultimo intestatario della fornitura. Per i suoi inquilini è consigliabile, una volta svolta la verifica, prendersi un legale.

  81. Sebastiana-Reply
    27 Febbraio 2020 at 13:16

    Salve Avvocato,
    Il 25 di questo mese mi hanno invitata al controllo del vecchio contatore, intestato a mio marito defunto, cambiato più di un anno fa. Il contatore è risultato manomesso. Faccio presente che quando l’hanno sostituito, con preavviso di circa 2 giorni prima, da parte dell’incaricato Enel, in mia presenza lo ha messo in un sacco e non mi ha nemmeno chiesto di firmare. Io ho fatto voltura nel gennaio di quest’anno. A controllo ultimato mi sono opposta di firmare la busta sigillata contenente il contatore manomesso . Aggiungo anche che, pur abitando in un condominio, i contatori sono accessibili a tutti i condomini e non. La ringrazio anticipatamente.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      2 Marzo 2020 at 12:19

      Sarebbe opportuno controllare gli atti a disposizione per capire come poter risolvere la controversia. Mi contatti per maggiore approfondimento

  82. Giuseppe-Reply
    10 Marzo 2020 at 0:11

    Salve avvocato.
    A giugno 2019 cambiano il contatore
    E trovano un allaccio alla rete abbusivo
    Ma tale allaccio era reciso dietro una cassetta di derivazione dall’impianto dell’abitazione verbalizzano montano quello nuovo tranquillizano mia zia gli montano il nuovo è vanno via dicendogli che non era denunciata poiché lei non era allacciata a quei fili ma al contatore
    Da dire che per arrivare a quei fili hanno rotto il muro erano bloccati e murati dalla cassetta non si vedeva nulla erano murati nel tubo che finiva in tale cassetta
    Ma dopo a inizio gennaio riceviamo una bolletta di presunta sottrazione di luce da tale cavi calcolata nei ultimi cinque anni di circa 4000euro pensiamo ad uno sbaglio le altre bollette regolari pagate e i consumi nei ultimi due anni ad oggi sono invariate e sempre regolarità pagate.
    A marzo ci tagliano la luce abbassando 400w. Li contatto per spiegazioni
    Lei non a pagato una bolletta gentilmente mi chiede di spiegargli i fatti
    Lei a fatto richiesta di riallaccio e allo stesso tempo richiesta di annullare la bolletta poiché noi siamo estranei ai fatti su quei fili poiché il contatore era risultato regolare i sigilli pure e l’impianto della casa era attaccato regolare al contatore al ciò.
    Mi anno allacciato nuovamente la luce
    Mi anno contattato e che anno inviato la mia pratica ad enel maggior tutela mi faranno sapere.
    Le chiedo se viene respinta cosa posso fare?
    Grazie cordiali saluti

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      10 Marzo 2020 at 10:07

      Salve, eventualmente mi contatti per gli approfondimenti del caso per cercare di risolvere la questione.

  83. Giuseppe-Reply
    17 Marzo 2020 at 14:09

    Buongiorno avvocato, mi è stata notificata una bolletta per energia elettrica di oltre 12.000 per consumi non conteggiati per furti di elettricista da gennaio 2014 a luglio 2018. Il contatore è stato sottratto a dire di un vicino che ha assistito alle sostituzioni da una ditta TERZA incaricata da ENEL, il contatore prelevato non è stato sigillato in nussuna busta, non mi è stato contestato nulla ne tantomeno, addetti idenficati conapositi tesserini in compagnia di forze dell’ordine o altri mi hanno fatto firmare un apposito verbale redatto, ne tantomeno ho ricevuto notifica di presentazione come letto da tanti interventi per recarmi presso i laboratori enel per la verifica, non hanno bussato neppure alla mia porta per informarmi della sostituzione del misuratore elettronico. Alla data odierna 16 marzo 2020 mi è stato solo recapitato su posta elettronica una bolletta di chiusura contrattuale. Il contantore è facilmente accessibile da tutti nel condominio anche se siamo solo in 3, non è protetto, ma risiede nell’androne di ingresso. La stima dei consumi è totalmente arbitraria visto che dall’installazione del nuovo contatore ho una media annua come verificato sulle fatture del nuovo fornitore di 3500kw/h anno mentre la bolletta enel ne notifica consumi quadruplicati. Essendo anche decaduto al notifica di prescrizione da 5 anni a 2 anni come stabilito da ARERA e nell’ anno precedente alla stipula del contratto l’appartemento era disabitato. Oltremodo questa domanda del calcolo dei consumi è solo per definire bonariamente la questione, inquanto credo che le modalità di intervento di enel sono assolutamente impugnabili. La ringrazio e buonlavoro.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Marzo 2020 at 17:05

      Salve, occorrerebbe avere maggiori informazioni in ordine alla verifica effettuata. Infatti, se Lei effettivamente non era presente hanno proceduto in assenza di contraddittorio e quindi la verifica non ha valore. E’ consigliabile effettuare un ricorso avverso la bolletta di ricostruzione dei consumi. Mi contatti per avviare una assistenza legale

  84. Federico Fastigi-Reply
    2 Aprile 2020 at 0:51

    Salve avvocato,mi é giunta una raccomandata da parte di Enel di manomissione del contatore. Io sono subentrato nel negozio ad aprile 2019 . Loro dicono che la manomissione risale al 2015 ma mi hanno addebitato oltre alla corrente presunta anche le spese di istruttoria. Cosa devo fare secondo lei?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      2 Aprile 2020 at 13:24

      Salve, credo che Enel Le abbia addebitato i costi da aprile a quando hanno effettuato la verifica e i costi del danneggiamento del contatore. Eventualmente per questi ultimi può rivalersi sul precedente intestatario. Per maggiori informazioni non esiti a contattarmi

  85. Gav-Reply
    23 Aprile 2020 at 0:39

    Buonasera Avvocato…

    Le scrivo per chiederle delle informazioni di come potrei muovermi su questa situazione… Io abito in una casa e ho i miei contatori di luce. Acqua e gas abbastanza distanti dalla mia abitazione. Perché abitando in una zona collinare dividiamo in tre questo peso di terra con le abitazioni ciscostanti…
    Pultroppo mi accorgo che ogni volta che arrivano le bollette non mi quadrano i consumi., in quanto io frequento poco e niente la mia casa,avvendo un altro punto dove stare… In questi mesi infatti ho spento caldaia, riscaldamento e tutto ciò che entri per dentro le mie mura .. Ma niente da fare… Sono arrivate bollette altissime esempio 900 euro di gas.. 250 euro acqua ecc…. Io ho il sospetto che il mio vicino sia collegato nel tragitto tra il contatore e le nostre abitazioni tramite qualche incrocio di fili dove passa la corrente… Non so più cosa fare per risolvere questa situazione. Ormai è anni che va avanti.. E quelli dell Enel e gas ecc. Dicono che loro possono controllare dalla linea principale sino al contatore… Mentre dla contatore all, abitazione non è compito loro…
    Dunque sono sempre in una situazione di difficoltà…
    Le chiedo gentilmente come. Potrei fare a risolvere la cosa per valutare dove va questa corrente o che provvedimenti dovrei prendere… Grazie anticipatamente. Saluti

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      23 Aprile 2020 at 10:17

      Salve, il consiglio che le posso dare è contattare le società che le forniscono la luce ed il gas e chiedere di sottoporre a verifica il proprio contatore, è una sua facoltà e se la richiede i tecnici sono tenuti a venire. A quel punto se c’è qualche allaccio esterno sul proprio contatore loro lo verificheranno subito.

  86. 28 Aprile 2020 at 1:23

    Salve a tutti, ma siete sicuri che il contatore é uno strumento di misura metrologicamente LEGALE? https://consumoenergia.home.blog/
    Non credo proprio
    Ing. Maurizio Recca

  87. Carmelo-Reply
    8 Maggio 2020 at 3:14

    Buona sera Dottor Leone,

    Le spiego la mia situazione.
    Ho acquistato un’immobile a fine Novembre 2019, e da Novembre 2019 ad oggi l’immobile è rimasto chiuso, poiché io vivo ancora con i miei genitori, quindi ho un’altra residenza/domicilio.
    Questo immobile ha tre contatori, ciascuno per ogni piano, ed uno di questi tre contatori ha il display che non funziona e ha la luce che rimane attiva, quindi presumo che sia stato manomesso(dal vecchio proprietario ovviamente).
    Ora, io non ho attivo nessun di questi tre contatori, ho un’altra residenza, non ho mai fatto contratti di luce, non ho fatto voltura di nessun contatore, non ho eseguito lavori di ristrutturazione in questo nuovo immobile, l’immobile non l’ho ancora abitato poiché non è nemmeno ammobiliato, insomma io sono estraneo ad ogni fatto.
    Adesso, siccome mi serve appunto l’energia elettrica per effettuare lavori di ristrutturazione , e siccome devo sostituire tale contatore(poiché appunto presumibilmente manomesso), rischio io nuovo proprietario dell’immobile qualcosa sia in termini penali che civili oppure no?
    Inoltre Avvocato, se mi attiverei(tramite voltura) un’altro contatore di questi tre che non è manomesso, risulterebbe automaticamente a mio nome anche l’altro contatore che risulta manomesso?
    Ribadisco che in questi contatori non figura il mio codice fiscale, non sono attivi a nome mio e non ho mai fatto nessun tipo di contratto energetico a nome mio…
    Ovviamente ho a disposizione tra l’altro anche il documento di Atto immobiliare Notarile che testimonia il fatto che la casa l’ho acquistata a Novembre 2019 e che già il contatore citato era in quelle condizioni.
    Mi scuso se mi sono dilungato troppo, ma l’ho fatto solo per volermi spiegare per bene ed in maniera chiara.
    Attendendo una sua risposta in merito la ringrazio tanto e le auguro una Buona Giornata.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      8 Maggio 2020 at 11:02

      Salve, non essendoci alcun contatore a suo nome non ha nulla di cui temere, le consiglio comunque appena si fa attivare anche solo un contatore di provvedere a chiedere la verifica o direttamente la sostituzione dello stesso

  88. DARIO-Reply
    22 Maggio 2020 at 16:00

    Carissimo avvocato abito in un complesso dove siamo tutti in affitto e il padrone di casa abita anch’esso in loco. Ieri mattina mi ero appena alzato ed avevo il solo televisore acceso mentre il padrone di casa stava usando una specie di frollino o sega per tagliare il ferro(si sentiva il rumore) quando all’improvviso e scattata la corrente e si é abbassata la levetta del mio contatore (come quando c’é un sovraccarico) e la sega del vicino a smesso di funzionare. a quel punto ho fatto delle verifiche e ho scoperto in una delle scatolette che se staccavo uno dei cavi collegati, in casa comunque funzionava tutto.questa scatoletta confina con il suo giardino e in questo complesso comunque il contratto della luce è uno solo per tutte le villette e noi inquilini abbiamo solo un semplice contascatti e in base ai scatti che facciamo paghiamo la luce.come mi devo comportare? Che posso fare per smascherarlo.?grazie e scusi il disturbo

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      22 Maggio 2020 at 16:36

      Salve, bisognerebbe capire che tipo di contatore utilizzate, probabilmente ne usate uno per un complesso in cui alimenta più villette. Ad ogni modo non vedo nulla di illegale. Qualora lei voglia un’utenza a parte contatti l’ente apposito per iniziare una fornitura.

  89. FRANCESCO EMANUELE CAPONE-Reply
    22 Maggio 2020 at 17:12

    Egr. avvocato Leone,
    Nel ottobre del 2018 ,dopo l acquisto della nuova casa, ho richiesto la sostituzione del contatore in quanto era illegibile il display. Oggi mi e’ arrivata una bolletta molto alta con un verbale per manomisisone del conatore… Premesso che sono stato io stesso a chiedere la sostituzione , dopo la stessa, quel contatore e’ risultato manomesso.. Io pero’ ne ero del tutto ignaro della cosa che credo debba rigurdare il mio ex proprietario. Il distributore di zona mi ha gia comuicato un ulteriore addebito di 105 eur oltre al primo verbale di 250 eur. come posso difendermi in qusto caso visto ? Grazie mille

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      22 Maggio 2020 at 17:19

      Salve, le consiglio di contattarmi per una consulenza in merito.

  90. Egitto Francesco-Reply
    23 Maggio 2020 at 15:25

    Egregio avv..Gabriele Leone..volevo un suggerimento .. le spiego..siamo 4 fratelli alla morte di mia mamma abbiamo ereditato la casa ma abbiamo deciso di non vendere ma farci abitare mia sorella che era quella con seri problemi economici..praticamente al momento di sostituire contatore un paio di mesi fa è stato visto dall’operatore enel che era manomesso..mia sorella non aveva fatto manco voltura e non sapeva nulla..infatti l’ha dichiarato subito all’addetto che visto che era da settimane che c’era a viso di sostituzione contatore energia elettrica avrebbe potuto provvedere a rimettere al posto il cosiddetto trucco x pagare meno… cmq è arrivata una bolletta di 3.500 euro dovuta a tasse recupero iva ecc.. come possiamo comportarci visto che ancora risulta intestato a nostra madre defunta da 16 anni.. a cosa andiamo incontro visto che mia sorella non può pagare questa cifra?? La ringrazio …

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      25 Maggio 2020 at 16:47

      Salve, le consiglio di contattarmi per una consulenza in merito

  91. Maria-Reply
    4 Giugno 2020 at 15:29

    Salve Avvocato. Nel 2016 ho venduto il mio appartamento . Il nuovo proprietario ha fatto regolare voltura del contatore Enel. Nel mese di aprile 2020 arriva una fattura da pagare di circa 286 euro riguardante l’utenza ormai cessata. Tale fattura fa riferimento ad un controllo del contatore effettuato a gennaio del 2019, dove evidentemente hanno trovato delle anomalie. Ho parlato con la nuova padrona di casa la quale mi dice di non essere al corrente di niente, che hanno solo cambiato i contatori. Vorrei sapere cosa devo fare. Perché questa fattura intestata a me dopo tanto tempo?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      4 Giugno 2020 at 17:14

      Bisognerebbe capire a quale periodo faccia riferimento la predetta fattura al fine di capire come intervenire. Mi contatti telefonicamente per avere maggiori informazioni sulla vicenda

  92. Luigi-Reply
    8 Giugno 2020 at 22:53

    Salve, ho utilizzato saltuariamente la corrente elettrica del vicino che abita nel mio stesso immobile prelevata da una presa messa sul muro esterno per usi manutentivi come sfalcio del verde, motozappa, taglio siepe ecc.
    Ero al corrente che stavo utilizzando la AC del vicino ma l’ho sempre fatto alla luce del sole senza pensarci e senza dolo (quella presa era la fonte di energia più vicino al punto da lavorare).
    Un giorno il vicino se ne è accorto, gli ho proposto un risarcimento che da calcoli fatti ammonta a non più di 200 Euro ma non ne vuole sapere perché vuole denunciarmi.
    Chiedo quindi:
    come avverrà il procedimento?
    Verrà fatto un processo ?
    Mi devo rivolgere ad un avvocato?
    A che condanna vado incontro?
    Che tempi può avere il procedimento?
    Grazie

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      9 Giugno 2020 at 10:30

      Salve è opportuno sentirci per valutare una strategia difensiva. Mi contatti ai numeri indicati nel sito

  93. 11 Giugno 2020 at 19:36

    la presenza della Polizia Giudiziaria è necessaria?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      12 Giugno 2020 at 20:28

      Le ho risposto in mail

  94. Margherita-Reply
    12 Giugno 2020 at 17:47

    Salve, oggi sono passati i tecnici per una verifica al contatore e ne hanno rilevato la manomissione. Hanno sigillato il contatore manomesso e l’hanno sostituito con uno nuovo.
    Il contatore si trova murato e chiuso però presso una pubblica via.
    In questo caso la responsabilità alla manomissione è imputabile a me?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      12 Giugno 2020 at 20:28

      Salve, bisogna capire cosa emerge dalla verifica che verrà fatta successivamente. In quel caso se emergerà un prelievo irregolare allora ci sarà furto

      • Margherita-Reply
        13 Giugno 2020 at 13:24

        Salve, i tecnici avevano accertato sul posto che ci fosse un prelievo irregolare, ma io non ne ero assolutamente consapevole.
        So che il termine di prescrizione per l’energia elettrica è di 2 anni, e solo nel caso in cui la manomissione dipenda da responsabilità accertata dell’utente possono andare a ritroso fino a 5 anni.
        Siccome il contatore è situato in una pubblica via di libero accesso a chiunque, ricado nel caso di responsabilità accertata? oppure no perchè il contatore potrebbe essere stato manomesso da altri?

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          13 Giugno 2020 at 14:11

          È opportuno che mi chiami al fine di accertare le possibili conseguenze. Mi contatti lunedì

  95. Guerrera mario-Reply
    17 Giugno 2020 at 7:17

    Buon giorno ,nel 11/2019 durante la sostituzione dei contatori hanno riscontrato il contatore manomesso ma senza furto di energia. Il condominio dove è ubicato e stato sempre aperto , comunque penso che sia successo quando ho comprato la casa 15 anni fa’ era da sistemare e per qualche anno ho fatto abitare gratuitamente una persona che adesso non saprei che fine ha fatto. dalla sostituzione A distanza di 8 mesi mi hanno chiesto
    300 €per il controllo manomissione con il mio gestore attuale. Posso rifiutarmi sono ignaro di tutto!! E se mi chiederanno ancora soldi che posso fare.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Giugno 2020 at 8:31

      Salve, si tratterà presumibilmente delle spese di danneggiamento sul contatore che purtroppo loro imputano all’ultimo intestatario. L’importante è che non abbiano trovato alcun prelievo irregolare.

  96. Maria Rosaria-Reply
    17 Giugno 2020 at 8:43

    Gentile avvocato, salve. Nel 2018 per problemi economici non ho pagato delle bollette Enel e quindi hanno mandato degli operatori che in teoria avrebbero dovuto togliermi il gas, in pratica gli operato mi fecero fare la foto al contatore per avere gli ultimi numeri e che non mi avrebbero staccato. Io pagai le restanti bollette ma nessun operatore è mai venuto a controllare, nel contempo avevo il gas e pensavo fosse tutto ok ma non mi arrivavano bollette e per problemi economici che sono diventati sempre più gravi ho tralasciato sempre la questione. Un paio di giorni fa decido di chiamare Enel e loro mi dicono che non abbiamo nessun contratto e che avrebbero mandato un operatore a controllare. Io non ho manomesso nulla, sono consapevole di aver sbagliato nel non pagare, ma non so cosa abbiamo fatto gli operatori. Nel contempo il contatore ha continuato sempre a girare. Non so se aspettare gli operatori o iniziare a procedere con un legale

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      17 Giugno 2020 at 8:49

      Salve, certamente è una situazione strana. Eventualmente segnali la cosa ai carabinieri per tutelarsi legalmente e cerchi di capire cosa sia esattamente successo al suo contatore

      • Maria Rosaria-Reply
        17 Giugno 2020 at 10:27

        Innanzitutto la ringrazio per la risposta, quasi sicuramente al contatore è stato rotto il sigillo in quanto ci sono cavi rotti, però ciò è avvenuto senza il mio consenso e senza che mi fosse spiegato cosa stavano facendo. Posso avere conseguenze penali? Iniziò a rivolgermi solo ai carabinieri o provvedo con qualche legale? Mi scuso per tutte queste domande ma è una situazione inaspettata, sono molto in ansia e non so cosa fare

        • Avv. Gabriele Leone-Reply
          17 Giugno 2020 at 12:06

          Per ora faccia una segnalazione, eventualmente se il fornitore dovesse rilevare qualcosa di anomalo si rivolga ad un legale

  97. Izzo-Reply
    17 Giugno 2020 at 22:20

    Salve avvocato, a seguito di una richiesta di intervento perché il display del contatore era divenuto illeggibile, i tecnici hanno provveduto alla sostituzione del contatore e rimosso il contatore guasto. Qualche mese dopo ho ricevuto comunicazione con la quale venivo informata che a seguito di verifica sul contatore guasto presso un laboratorio specializzato era stata accertata una manomissione dello stesso ed in particolare nonostante al momento della verifica si fossero registrati valori entro la norma dall’esame interno del contatore si riscontrava la manomissione delle saldature del circuito amperometrico. Tuttavia, i suddetti controlli sono stati effettuati in mia assenza. Anzi a seguito della proposizione di un reclamo ho scoperto che l’invito a preseziare alle operazioni di verifica era stato inviato ad un indirizzo errato (stessa via ma numero civico inesistente) e pertanto non ne avevo mai avuto conoscenza.
    Posso contestare i risultati delle verifiche in quanto svoltisi non nel contraddittorio?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      18 Giugno 2020 at 17:01

      Salve, se non le contestano alcuna ricostruzione dei consumi e conseguente fattura è legittimata a proporre il reclamo per mancanza del contraddittorio. Al contrario, qualora hanno effettuato un ricostruzione dei consumi è opportuno sentirci per pianificare una strategia difensiva.

  98. Luca-Reply
    22 Giugno 2020 at 18:51

    Se il contatore quando viene sostituito,dovesse risultare manomesso, ma alla prova del suo funzionamento, funzioni e registrasse correttamente la corrente,ci sarebbe il reato di furto? Si potrebbe essere contestati per furto?

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      22 Giugno 2020 at 19:36

      Salve, no perché non vi sarebbe il prelievo irregolare

  99. pietro-Reply
    7 Luglio 2020 at 16:20

    Gentile avvocato,
    pochi giorni fa mia madre si è fatta stupidamente convincere a manomettere 3 contatori (nei nostri 3 appartamenti). Il suo “amico” ha ben pensato di intervenire staccando i contatori e saldando un ponte metallico per ridurre i conteggi dei consumi. Sui primi due contatori l’operazione di completa manomissione purtroppo è andata a buon fine, mentre sul terzo il contatore è stato solo aperto illecitamente ma nessuna altra operazione fraudolenta è stata effettuata (grazie al mio intervento). Preso dal panico ho chiesto all'”amico” di eliminare ogni modifica effettuata, e lui effettivamente ha provveduto ad eliminare i “ponti” che aveva saldato non so bene dove e riportare i contatori allo stato di regolare funzionamento. Sta di fatto che io adesso mi trovo con 3 contatori, 2 dei quali presentano segni di manomissione interna (pur sanati), e uno soltanto esterna. Praticamente l’illecito è durato pochissime ore. Siccome vorrei evitare che un domani mi venga contestata la manomissione in caso di verifica dell’Enel, come posso fare a sostituire, a mie spese ovviamente, questi tre contatori evitando però guai penali.?. Voglio pagare quello che c’è da pagare per il danno provocato ai contatori ma non voglio avere rogne penali

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      7 Luglio 2020 at 17:35

      Salve, purtroppo una volta che vengono “toccati” i contatori nulla è possibile fare perché se contatta il fornitore per segnalare il problema sarà lo stesso intestatario a subire poi la procedura. Ad ogni modo, se il problema è stato ripristinato e non vi è prelievo irregolare non vi è furto.

  100. Roxana-Reply
    30 Luglio 2020 at 21:18

    Signora ho bisogno dell suo consiglio.

  101. Roxana-Reply
    30 Luglio 2020 at 21:20

    Vorrei sapere come contattarla gentilmente.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      31 Luglio 2020 at 9:06

      Salve, vada nella sezione contatti. I numeri sono indicati nel sito

  102. Luigi-Reply
    3 Agosto 2020 at 8:31

    Salve, vorrei un consiglio per quanto mi è accaduto. Ieri mi è arrivato in banca un addebito del mio vecchio gestore di energia elettrica che ho cambiato un anno fa ad agosto 2019. Incuriosito dallo strano addebito di 900 euro, ho verificato se ci fossero bollette on line e i loro contenuto. Ho così riscontrato che mi erano state addebitate tre bollette per il periodo aprile 2015-luglio 2019 per ricostruzione consumi per manomissione del contatore. Le bollette erano divise in tre periodi : aprile 2015 maggio 2017 in cui il consumo ricalcolato era superiore a quelo addebitato e altre due di giugno 2017-luglio 2019 in cui in una ero a credito e nell’altra devo 3 euro. Premetto ovviamente che non ho assolutamente manomesso il contatore e che se tale manomissione c’è stata, deve essere stata effettuata dal precedente proprietario “moroso” da cui ho acquistato l’appartamento a luglio 2014. Tra l’altro nell’appartamento mi sono effettivamente trasferito solo ad agosto 2015 avendo fatto lavori da settembre 2014 a luglio 2015, quindi anche i presunti consumi di aprile 2015 sono fantasiosi. Detto questo non sono mai stato avvisato di alcun controllo per poter verificare questa manomissione, il contatore non c’è più perchè proprio a luglio 2019 l’hanno sostituito con il nuovo (probabilmente in questa fase hanno verificato il vecchio), la bolletta risulta pagata perchè il RID era ancora attivo, e ora temo anche la beffa di una denuncia penale. Ma è corretto che non abbia potuto verificare con un avvocato questa manomissione? Posso contestare qualcosa? E’ concreto dopo un anno il rischio di denuncia? Cosa posso fare per cautelarmi? Premetto infine che prima di settembre non potrò fare nulla perchè attualmente all’estero per lavoro.

    • Avv. Gabriele Leone-Reply
      3 Agosto 2020 at 9:32

      Salve dal punto di vista civile, se verrà confermato il fatto che la manomissione è stata commessa dal precedente inquilino può fare un’azione di rivalsa, dal punto di vista penale conviene fare un controllo in procura tramite una semplice richiesta. Mi contatti per saperne di più

Scrivi un commento